in

X Factor parla anche coreano, ma con cadenza di Assisi

Tra i concorrenti pure un ex alunno del liceo Properzio

ASSISI (Perugia) – Vengono dalla Corea, ma hanno un tocco di Assisi, gli Uomini Coreani, arrivati in Italia dall’altra parte del mondo per partecipare alle Audizioni di X Factor 2021. Amano l’Italia e la musica italiana, che omaggiano cantando una cover di “Come saprei” di Giorgia, riuscendo a far sentire vicini due posti nel mondo molto lontani tra loro.

Tra di loro c’è Jung Joon Park, che – come ha rilanciato la pagina Facebook del Liceo Sesto Properzio di Assisi – ha raccontato di essere stato uno studente del liceo linguistico ad Assisi. «Jung Joon Park (o Joon, come tutti lo chiamano) – racconta il professor Enrico Zuddas – ha frequentato il IBL nel 2005-2006. Quando è arrivato non parlava italiano per niente! Da alcuni spettacoli visti al Teatro Lyrick ha sognato di diventare un cantante in Italia. Un paio di anni fa mi ha contattato per raccontarmi che faceva il compositore di musiche per film e il cantautore. A inizio 2020 (prima della pandemia) sperava di concorrere a X Factor. Sono felice che ci sia riuscito, ottenendo 4 (anzi, 5) sì».
Dopo l’esibizione e un selfie di gruppo, gli Uomini Coreani hanno infatti ottenuto il sì di tutti i giudici e anche quello simbolico di Ludovico Tersigni. E, dalla scuola assisana, non manca anche il messaggio della dirigente scolastica Francesca Alunni: «Al gruppo e all’ex studente del liceo Properzio Jung Joon Park, le mie e le nostre congratulazioni e un grandissimo in bocca al lupo. Quando la sua avventura a X Factor sarà terminata, speriamo il più tardi possibile, lo aspettiamo a braccia aperte al Liceo».

Covid, oltre 30mila dosi di vaccino somministrate in ospedale

Eccellenze umbre a Dubai