in

Tentata rapina e lesioni, era ai domiciliari a Terni: ora torna in carcere

In manette anche un 44enne che ha più volte violato le prescrizioni imposte

TERNI – Nelle ultime ore i carabinieri del comando provinciale di Terni hanno tratto in arresto, in due distinte occasioni, due persone in esecuzione di mandati di arresto emessi dall’autorità giudiziaria.

Ad Amelia i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Napoli, un 41enne partenopeo, già noto alle Forze dell’ordine, attualmente sottoposto agli arresti domiciliari per tentata rapina e lesioni aggravate presso una locale comunità di recupero il quale, una volta assolte le formalità di rito, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Terni.

Nel corso della mattinata di ieri, invece, a Terni, in esecuzione di un provvedimento di carcerazione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Spoleto, i militari del comando stazione del capoluogo umbro hanno tratto in arresto un uomo marocchino di 44 anni, domiciliato a Terni ed anch’egli già sottoposto al regime degli arresti domiciliari per reati di droga. L’uomo, più volte segnalato per plurime violazioni al regime detentivo da parte dei carabinieri di Terni, il magistrato di sorveglianza ha ripristinato la misura della custodia cautelare in carcere presso la casa circondariale di Terni.

Collazzone, minaccia con il coltello il vicino di casa: 34enne denunciato

Mamma, rischio di perdere di nuovo l’aereo. Il San Francesco pronto al record (300mila utenti annui) ma Confindustria resta ancora a terra