in ,

Umbertide si fa bella con i Molini Popolari Riuniti

Le nuove rotatorie

UMBERTIDE (Perugia) – Umbertide si fa bella con il contributo della Molini Popolari Riuniti (Mpr).

È stato infatti presentato alla cittadinanza il nuovo volto della rotatoria posta sulla ex strada statale Tiberina 3 bis, nell’intersezione con via Martiri della libertà, una delle quattro realizzate in partnership con Arte verde project, di Elena Ciampelli, che ne curerà la manutenzione per i prossimi sette anni. A seguito dell’avviso pubblico di sponsorizzazione da parte del Comune di Umbertide, alla Mpr è stato dunque affidato l’allestimento decorativo e di manutenzione anche di altre tre rotatorie: la rotonda Italia che fa incrocio con via Roma e viale Unità d’Italia, quella in piazza Carlo Marx e quella in Largo appuntato Donato Fezzuoglio.
Al taglio del nastro erano presenti, tra gli altri, Dino Ricci, presidente della Molini Popolari Riuniti, Elena Ciampelli, titolare di Arte verde project, Luca Carizia e Annalisa Mierla, rispettivamente sindaco e vicesindaco di Umbertide, e il parroco Don Gaetano Bonomi Boseggia, che ha proceduto con la benedizione dell’opera, alla cui realizzazione hanno contribuito diverse maestranze di Umbertide. Oltre alla già citata Elena Ciampelli, che si è occupata della parte ‘green’, con la progettazione e l’installazione di piante erbacee perenni, come la gaura o diversi tipi di salvia, il pratino e le pietre, hanno partecipato anche le aziende Mc Carpenteria, Stefano Luchetti, Alunni Impianti e il fabbro Palmiro Fondacci per la scritta in acciaio ‘Benvenuti’, mentre la riproduzione in scala della Rocca di Umbertide è stata eseguita dall’hobbista Franco Moretti, che ha utilizzato sassi raccolti sul territorio, impiegando circa 30 ore di lavoro per una struttura in cemento armato e copertura in pietra, per un totale di ben 10 quintali di peso.

«Il sociale – ha spiegato Ricci – è uno degli aspetti fondamentali dell’impresa cooperativa, per questo abbiamo voluto dare il nostro contributo. Credo che iniziative come questa siano segnali importanti per la comunità perché contribuiscono a migliorare l’arredo urbano non solo a vantaggio dei cittadini ma anche di chi viene a visitare Umbertide. Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato». «La Mpr ha ‘adottato’ quattro delle cinque rotonde rientranti nell’avviso che l’amministrazione comunale ha pubblicato nei primi mesi dell’anno – ha dichiarato Carizia –. Questa presentata oggi è forse la più significativa in quanto esprime a pieno la nostra intenzione, cioè quella di dare un benvenuto a tutte le persone che arrivano a Umbertide». «Abbiamo realizzato un progetto a basso impatto ambientale – ha detto Ciampelli –, con isole verdi e piante fiorite che attirano insetti utili e hanno bisogno di poca irrigazione e manutenzione. Abbiamo poi aggiunto pietre e materiali inerti per favorire il risparmio idrico».

Il Blues Rock’n’Love tour e Vita d’artista: gran finale per Suoni Controvento

agriumbria

Agriumbria e l’agricoltura sostenibile del futuro