in ,

Si finge meccanico per soccorrere un automobilista e rubargli il portafogli

Preso il ladro dalle mille facce

PERUGIA – «Sono un meccanico, ci penso io». Vai a sapere che dietro quell’apparenza di giovane dalle buone maniere si nasconde un ladro e un rapinatore.

Succede a Perugia, protagonista un ventenne nordafricano dai modi affabili ma soltanto per colpire le vittime al momento giusto. Come accaduto qualche settimana fa, quando fingendosi un meccanico ha soccorso un automobilista in panne lungo una strada cittadina per poi sfilargli il portafoglio, allontanarsi con la scusa di andare a prendere un pezzo in officina e invece facendo spese con la carta di credito pre pagata dell’ignara vittima. Una serie di furti e raggiri in poco tempo, ma anche un fatto particolarmente grave: un taglierino puntato in faccia a una donna, lungo via Pellini, per farsi consegnare la borsa. Raid qua e là in zona centro storico, compresi furti nelle auto, e sempre a bordo di scooter rubati.
Inafferrabile, almeno fino a qualche ora fa. Quando gli investigatori della squadra mobile e i colleghi della volante sono riusciti a stanarlo e a mettergli le manette ai polsi per poi portarlo in carcere a Capanne. Decisiva un’attività meticolosa di indagine in cui le testimonianze delle vittime si sono incrociate con i filmati delle telecamere di sicurezza, private e pubbliche, presenti nei luoghi in cui il tunisino ha colpito. Abile ladro e rapinatore, ma anche un ragazzo giovane: e proprio la passione per i social tipica dei giovani è stato l’ulteriore elemento chiave per incastrarlo

La filiera del luppolo ha trovato il suo cuore in Umbria

Giallo e poesia, tra Bologna e il Trasimeno, nella settimana di PopUp