in

Immigrazione clandestina, 80 espulsioni dall’inizio dell’anno

Stretta della Questura sugli irregolari “pericolosi”, quattro provvedimenti nelle ultime ore

TERNI – Stretta della questura di Terni contro l’immigrazione clandestina. Con l’attenzione focalizzata sugli irregolari che si sono resi responsabili di reati e che potenzialmente rappresentano un rischio per la sicurezza pubblica.

Quattro i provvedimenti eseguiti negli ultimi giorni, ottanta dall’inizio dell’anno. Nello specifico, espulso ed accompagnato a un centro di permanenza e rimpatrio un pakistano di 30 anni appena scarcerato dalla casa circondariale di Terni dove è stato recluso per l’accusa di sottrazione e violenza sessuale su minori. Accompagnato a Torino per essere rimpatriato un 28enne albanese, in Italia senza titolo dal 2018 quando era entrato come turista, denunciato dalla squadra volante per detenzione a fini di spaccio. Il 28, alla vista degli agenti, aveva provato a scappare in bici ma senza successo. Altri due uomini, di 36 e 39 anni, anche loro albanesi, sono stati portati a Bari. Il primo era ai domiciliari per minacce ed evasione, era irregolare dal 2012.

Lions Club Terni Host, Paolo Alunni Pistoli è il nuovo presidente

Loredana Bertè: «I concerti mancano come l’aria. Che errore lasciare per Borg»