in ,

Metadone, eroina e fumo: market della droga nel parco della scuola

Un 24enne nei guai a Perugia

PERUGIA – Un ambulante della droga nel parco della scuola: è quello che hanno trovato poliziotti della squadra volante, in servizio nel posto di polizia Centro storico, impegnati in servizi di controllo del territorio, a seguito di varie segnalazioni ed esposti, nei pressi del parco Santa Margherita, zona liceo scientifico Galileo Galilei, aree presumibilmente frequentate da soggetti dediti al consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Giunti infatti nel parcheggio della palestra dell’istituto gli agenti hanno intercettato un cittadino di origini tunisine, di 24 anni: durante il controllo è stato trovato in possesso di due flaconi di metadone, di hashish e tre involucri confezionati contenenti eroina pronti per essere immessi nel circuito dello spaccio. Inoltre il giovane veniva trovato con oltre 120 € circa ritenute compendio dell’attività di spaccio ed un telefono cellulare smartphone senza scheda telefonica all’interno, risultato, ad un controllo successivo, rubato nel mese di gennaio scorso, ad una donna la quale, rintracciata dagli agenti, è rientrata in possesso del proprio telefono. L’uomo, pensando di poter limitare i danni a suo carico, ha riferito agli agenti delle generalità diverse dalle proprie, ma l’approfondimento dell’indagine da parte dei poliziotti ha consentito di appurare i reali dati anagrafici e la presenza di numerosi precedenti specifici di polizia. A carico del soggetto è emersa anche una misura cautelare personale consistente nel divieto di dimora nella provincia di Perugia, applicatagli nel febbraio scorso, misura questa costantemente inosservata anche per realizzare reati contro il patrimonio come furti in centri commerciali ed all’interno di autovetture. L’uomo e stato quindi arrestato, su disposizione dell’autorità giudiziaria, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere quale aggravamento della precedente misura di non dimorare nella provincia di Perugia e contestualmente denunciato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e ricettazione. Il 24enne, notificato il provvedimento, è stato quindi accompagnato nel carcere di Capanne.

Terni, rapina al distributore automatico: individuato il responsabile

Acquasparta, a Palazzo Cesi nuove sale museali