in ,

Maria Bonaparte Valentini: la “Napoleona” di Perugia

L’incontro di Fai e Soroptimist: come partecipare

PERUGIA – In occasione dei duecento anni dalla morte del grande condottiero, Napoleone Bonaparte, la Presidenza FAI Umbria ed il Soroptimist International Club Perugia, con il patrocinio del Comune di Perugia, propongono per il pomeriggio di mercoledì 5 maggio, un incontro on line finalizzato a riscoprire la figura di Alessandrina Maria Bonaparte Valentini, la cosiddetta “Napoleona di Perugia”.

Patriota, scrittrice e grande protagonista dei moti del giugno 1859, Maria rappresenta la testimonianza del ruolo che molte donne hanno ricoperto durante gli anni del Risorgimento, mettendosi in gioco e partecipando attivamente ai grandi cambiamenti del loro secolo. Figlia di Luciano, il fratello minore di Napoleone costretto in esilio a Roma dallo stesso imperatore per aver voluto sposare la vedova di un banchiere, Maria imparò dal marito Vincenzo Valentini, mazziniano convinto, ad amare l’Italia come propria patria impegnandosi per la sua liberazione. Di indole temeraria e dotata di una cultura non comune per le donne della sua epoca, la “Napoleona” dimostrò sia nello stile di vita che nella produzione letteraria, di essere poco incline ai conformismi dell’epoca, incarnando quel modello di donne del nostro Risorgimento che, in nome della libertà, dettero un contributo fondamentale per l’unificazione dell’Italia. Nel salotto del suo palazzo di Porta Sole, i liberali perugini, protetti dall’immunità garantita dalla posizione sociale di Maria, si riunivano per organizzare i moti patriottici che poi finirono con le famose “stragi di Perugia”. L’incontro si aprirà con i saluti dell’assessore alla Cultura del Comune di Perugia Leonardo Varasano. Relatori dell’incontro saranno Erminia Irace, docente di Storia moderna, che illustrerà le vicende storiche della vita di Maria; Isabella Nardi, critico letterario, che parlerà delle sue opere letterarie dettate dall’impegno civile; e Paolo Belardi, docente di Composizione architettonica e urbana, che si soffermerà sul prestigio architettonico del palazzo di Maria, appartenuto all’antica famiglia perugina dei Conestabile della Staffa, e poi trasformato in sede della Biblioteca Augusta.
L’incontro si svolgerà a partire dalle 18.00 su piattaforma Microsoft Teams; per partecipare è necessario iscriversi inviando una email all’indirizzo perugia@soroptimist.it.

Aeroporto, Confindustria scende e Confcommercio resta col paracadute. Ma la Regione ricapitalizza e si decolla

Giornata internazionale, l’ospedale di Perugia celebra le ostetriche