in

In regalo libri per la scuola a Nocera

La donazione

NOCERA UMBRA (Perugia) – Tra le varie iniziative programmate dal Lions Club di Foligno, nell’annata 2020-21, c’è anche il service “Un libro per l’estate”, un importante impegno per favorire nei più giovani l’amore nei confronti della lettura.

L’associazione si è rivolta in modo particolare agli alunni che stanno frequentando il quarto anno delle scuole primarie in alcuni comuni umbri, comprese le quattro nocerine, facenti parte dell’istituto omnicomprensivo Dante Alighieri. Così, per decidere in merito all’individuazione del plesso che avrebbe usufruito di questo gradito dono, è stato necessario affidarsi alla sorte con una vera e propria estrazione fatta personalmente dal dirigente scolastico e che ha favorito la classe quarta “Fulvio Sbarretti”, del plesso di Casebasse. A breve, questi fortunati studenti riceveranno un libro da leggere durante l’estate, con l’impegno di restituirlo alla scuola, una volta terminato, per consentirne la lettura anche ad altri bambini. «Gli alunni, le insegnanti e i genitori hanno appreso con soddisfazione la notizia che la “Dea della Fortuna” ha favorito la scuola dei loro figli. Immensa è la gratitudine nei confronti di questa benemerita associazione, perché regalare un libro a un bambino significa permettergli di sperimentare tanti piccoli mondi, offrirgli un universo di emozioni, storie e conoscenze, ma è, soprattutto, un atto d’amore», dice Angela Gianfelici, insegnante di lingua italiana della classe. Anche il dirigente scolastico dell’omnicomprensivo nocerino, Leano Garofoletti, ha espresso il suo sentito ringraziamento al Lions Club, in modo particolare al presidente Angelo Mancini, ricordando la condivisione con gli scopi statuari dell’associazione, come l’interesse attivo al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità. «Riteniamo molto importante supportare il settore della scuola, della cultura e della formazione, basilare per i nostri giovani e quindi per il futuro di tutti», fa sapere il Lions Club di Foligno.

Covid, calano ancora i ricoveri ma risalgono i positivi

Vigneti aperti: riparte il turismo del vino