in

Gianluca Vacchi vola in Serbia e si vaccina: «Grazie per trattarci come se fossimo vostri cittadini»

L’imprenditore e la compagnia hanno ricevuto la prima dose mentre il Governo balcanico chiude agli stranieri i centri vaccinali

Gianluca Vacchi e la compagna Sharon Fonseca in iita “vaccinale” a Belgrado. In jet privato hanno raggiunto la Serbia per ricevere la prima dose di vaccino anti covid mentre il Governo locale decideva di chiudere agli stranieri i centri vaccinali.

Immancabile il ringraziamento via social alla Serbia per l’accoglienza ricevuta. «Stiamo tornando a Bologna dopo la prima dose. Grazie Serbia per trattarci come se fossimo vostri cittadini e averci dato la possibilità di vaccinarci» ha raccontato l’imprenditore nelle storie di Instagram realizzate nel lussuoso aereo privato. Non senza suscitare più di una polemica per l’ostentazione di un privilegio che a molti italiani è precluso.

Fabro, pronto il centro vaccinale

Montecchio in festa per i 101 anni di nonna Evelina