in ,

Esplosioni in un’azienda agricola, due morti e tre feriti

Una serie di esplosioni hanno fatto crollare il solaio dell’abitazione soprastante. Cause da accertare

GUBBIO – Un ragazzo di 19 anni e una donna di circa cinquanta sono morti nelle esplosioni e nel successivo crollo del laboratorio in cui stavano lavorando.

La struttura si trova al piano terra di un’abitazione nella campagna di Gubbio. A causa delle deflagrazioni, il solaio dell’edifcio è crollato. I vigili del fuoco hanno lavorato a lungo per recuperare le persone che si trovavano all’interno del laboratorio dove si produce canapa per uso terapeutico. Il primo boato intorno alle 4. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco, la cui caserma si trova a poca distanza. I vigili hanno potuto così recuperare tre feriti, due in maniera lieve, uno in gravi condizioni a causa delle ustioni riportate, che hanno reso necessario l’immediato trasferimento a Cesena in elicottero. Uno dei feriti, a quanto è stato possibile apprendere, ha rimediato solo lievi ferite a un braccio perché al momento della prima esplosione si trovava fuori dall’edificio per telefonare. Per il 19enne, invece, non c’è stato nulla da fare. Le lunghe operazioni per il recupero si sono protratte fino a sera mentre andava avanti la ricerca della donna, in un primo momento data per dispersa. Purtroppo la speranza di trovarla in vita si è interrotta intorno alle 22.30, con la conferma del decesso. In un primo momento, proprio la donna sarebbe riuscita a entrare in contatto telefonicamente con i soccorritori prima che le comunicazioni si interrompessero. Sulla dinamica e le cause dell’incidente sono in corso accertamenti. Sul posto, con carabinieri e polizia, il pm Gemma Miliani.

Esplosione in un magazzino a Gubbio, ci sono persone sotto le macerie

Diabetologia, il dottor Massimiliano Cavallo nominato coordinatore nazionale Yosid