in ,

«Covid, penalizzati i pazienti fragili con reazioni allergiche»

Meloni: «La giunta provveda ad assicurare le dosi in un ambiente sicuro»

PERUGIA – «La Giunta Regionale provveda a dare una risposta concreta ai diversi soggetti fragili che soffrono di reazioni allergiche severe, mettendoli nelle condizione di poter ricevere al più presto la dose di vaccino in piena sicurezza».

È quanto chiede la vice presidente dell’Assemblea legislativa, Simona Meloni, sottolineando come «i pazienti con reazioni anafilattiche severe derivanti da sostanze e farmaci o con mastocitosi e asma bronchiale non controllato, possono eseguire la vaccinazione anti Covid ma hanno bisogno di una gestione più specifica ed individualizzata che comporta, ad esempio, l’osservazione prolungata, la premedicazione o la stabilizzazione della malattia di base». «Tenuto conto della particolare condizione vissuta da questi soggetti, spesso fragili, – conclude la consigliera Dem – occorre predisporre tutte le iniziative utili a recuperare le lunghe attese che, per taluni casi, si stanno protraendo ormai da mesi, dando finalmente seguito alle opportune vaccinazioni, debitamente effettuate in un ambiente idoneo ovvero dotato di presidi immediati per affrontare eventuali emergenze anafilattiche gravi».

Dal 7 giugno in Umbria via al coprifuoco e ci si torna a sposare. Vaccini, primi in Italia per gli anziani e record di dosi in un giorno

Arrone, in fiamme una casa disabitata del centro storico