in

Cagnolini abbandonati in autostrada salvati dalla polizia

Individuati nei pressi del casello di Fabro e messi in salvo. Il giorno dopo soccorsa una terza cucciola

FABRO (Terni) – Una pattuglia della Polizia Stradale di Orvieto, nel corso del servizio di vigilanza, in autostrada, poco prima del casello di Fabro, si accorge della presenza sulla carreggiata di due cuccioli di cane che, con movimenti impacciati dovuti alle poche settimane di vita, si muovevano pericolosamente tra le corsie di scorrimento.

Immediatamente i poliziotti si attivano per rallentare il traffico, piuttosto intenso in quel momento, al fine di scongiurare l’investimento dei due cagnolini, ed anche eventuali incidenti stradali. Senza non correre rischi, quindi, una volta rallentato il traffico, gli agenti si lanciavano velocemente al centro della carreggiata e recuperano i cagnolini. Purtroppo, ben presto, la soddisfazione di aver salvato da morte certa i due cuccioli induifesi, veniva sopraffatta dal rammarico per la sorte toccata ad altri tre della stessa cucciolata, investiti dalle auto in transito. I cuccioli superstiti venivano portati negli uffici del Reparto della Polizia Stradale e, dopo essere stati rifocillati e coccolati dai poliziotti, venivano sottoposti alle cure del veterinario e quindi affidati a due richiedenti scelti tra le moltissime domande di adozione pervenute con la diffusione della notizia. Il giorno successivo, ancora una bella notizia, un altro cagnolino, anzi cagnolina, della medesima cucciolata veniva ritrovata all’incirca nello stesso luogo del giorno precedente e recuperato da personale della viabilità autostradale che la consegnava alla Polizia Stradale di Orvieto. Anche in questo caso la cucciolotta veniva rifocillata e coccolata, visitata dal veterinario e affidata ad un richiedente. Sono in corso accertamenti per verificare se i cuccioli siano stati persi da un veicolo in transito oppure abbandonati.

Ubriaca e non in grado di assistere l’anziana, denunciata badante

Spaccio e prostituzione, centro e zone limitrofe al setaccio