in ,

Aggredisce il barista che chiude per il coprifuoco: record di sanzioni

L’intervento della polizia

PERUGIA – «Non doveva chiudere il bar, vi ammazzo a tutti». Deliri di una notte di coprifuoco: da Ponte San Giovanni arriva la telefonata in questura di una situazione ad alta tensione all’esterno di un bar.

Una pattuglia viene inviata sul posto e, quando arrivano, i poliziotti trovano un uomo dentro un’auto proprio davanti a un bar chiuso. I poliziotti chiedono all’uomo di abbassare il finestrino e, oltre alla puzza di alcol, vengono investiti da insulti e minacce di morte. Una volta riportata la situazione alla calma, gli agenti ricostruiscono che poco prima l’uomo aveva tentato di aggredire il proprietario del bar perché aveva chiuso alle 22 per rispettare l’orario del coprifuoco, ma la cosa non era affatto piaciuta al cliente, un perugino di 49 anni con precedenti per rissa e violenza. Reati cui dovrà aggiungere anche quelli contestati in pochi minuti: minacce e resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità. Inoltre è stato sanzionato per inosservanza delle normative anti Covid-19 e per ubriachezza molesta.

Montecchio in festa per i 101 anni di nonna Evelina

inseguimento polizia

Musica troppo alta, arriva la polizia: la vita in condominio ai tempi del Covid