Quale futuro per gli eventi dal vivo?

6 Aprile 2021

Il question time in consiglio comunale di Idee Persone Perugia

PERUGIA – Risposte concrete sulle criticità manifestate da tempo dai cittadini di Ponte Valleceppi e indicazioni chiare sulle intenzioni dell’amministrazione per rendere possibile, almeno in estate, una programmazione continuativa di eventi all’aperto a soggetti pubblici e privati alla luce del perdurante stato emergenziale.

Sono questi gli argomenti della duplice interrogazione urgente che il gruppo consiliare di opposizione Idee Persone Perugia presenterà nel question time in Consiglio Comunale mercoledì 7 aprile. Due temi apparentemente distanti ma che fanno entrambi riferimento alla vitalità e vivibilità della città – nel centro storico come nelle frazioni – che deve continuare ad affrontare le limitazioni causate dall’emergenza Covid-19. «Il Parco di Ponte Valleceppi – spiega Fabrizio Croce, capogruppo di Idee Persone Perugia in Consiglio – è da sempre una delle aree verdi più apprezzate e frequentate del territorio comunale. Le associazioni e i cittadini si sono fatte spesso carico di lavori di manutenzione e cura al fianco o in assenza delle istituzioni: già da 5 anni sono stati presentati all’Amministrazione comunale progetti di riqualificazione dell’intera area che hanno preso spunto da problematiche e criticità non risolte, portando all’attenzione anche alcune proposte concrete ad oggi senza risposta ed evidenziando, altresì, la presenza nel Bilancio Comunale di importi destinati ad opere di manutenzione straordinaria per questa area urbana”. Il Parco, poi, presenta alcuni punti critici rispetto al drenaggio ed al livellamento del terreno, nonché all’impiantistica ed ai servizi (fogne, elettricità, servizi igienici). Da anni si segnala la presenza all’interno del Parco di un edificio – classificato nel PRG, art. 67 e 69 TUNA, tra i beni immobili di interesse storico, architettonico e culturale ai sensi dell’art.89, comma 4 della LR 1/2015 – che risulta pericolante a causa dello stato di abbandono in cui è stato lasciato e non in sicurezza al fine di prevenire incidenti in un’area così densamente frequentata dai cittadini, a pochi passi dalle attrezzature per i bambini e le famiglie. “Per questo – prosegue Croce – chiediamo urgentemente chiarimenti al Sindaco ed alla Giunta sullo stato e l’oggettiva rispondenza ai requisiti normativi dei lavori in atto sull’argine, sulla la rilevata pericolosità dell’edificio precedentemente citato ed eventuali futuri progetti di riqualificazione riguardanti il Parco».

Un piano per salvare l’estate un città

Interventi che, con l’arrivo della bella stagione e alla luce del periodo di forti limitazioni alla vita sociale che si sta vivendo da oltre un anno, assumono un significato particolare. Così come la «necessità di approntare di un piano straordinario di prevenzione e tutele per consentire la programmazione di attività ed eventi ricreativi e culturali all’aperto nel corso della prossima estate. Il Comune – sottolinea il capogruppo di Idee Persone Perugia – deve creare le condizioni tecnico-giuridiche per rendere possibile una programmazione continuativa di eventi all’aperto a soggetti pubblici e privati alla luce del perdurante stato emergenziale. I tempi tecnici legati alla organizzazione di questo tipo di eventi, soprattutto nelle fattispecie in cui si configurano attività di Pubblico Spettacolo, sono mediamente molto lunghi, e i costi di adeguamento delle aree oggetto di attività, a carico del soggetto organizzatore, accentuano lo stato di disagio in cui si trova l’intero comparto lavorativo che vive e dipende da queste attività. Per questo la tempestiva predisposizione di aree sicure ed agibili da parte del Comune, dotando la città di un numero minimo di “Teatri” a cielo aperto, potrebbe creare le condizioni perché più operatori possano tornare a svolgere il loro lavoro e l’intera città possa tornare a beneficiarne, e la tempestiva concertazione delle prescrizioni con le autorità competenti potrebbe consentire comunque di svolgere alcune delle attività programmate o di adeguarne lo svolgimento alle nuove indicazioni».

#perugia #eventi #pontevalleceppi #estate #fabriziocroce