in

Nuove iniziative di sanità integrativa a supporto delle Pmi

Confimi Meccanica Umbria: «Un aiuto importante nella lotta alla pandemia»

PERUGIA – «Un contributo importante e pensato per supportare le aziende nella loro vicinanza ai dipendenti in questa lunga lotta alla pandemia. Che siano per la somministrazione del vaccino o per l’erogazione di un tampone, i fondi messi a disposizione sono un reale supporto per le pmi».

Così Mirco Continelli, vicepresidente e coordinatore della categoria Meccanica di Confimi Industria Umbria, commenta le nuove iniziative di Pmi Salute, fondo di assistenza di sanità integrativa realizzato su iniziativa di Confimi Meccanica, Fim-Cisl e Uilm-Uil, in tema di prevenzione e controllo del virus Covid-19. Come si legge nell’informativa, infatti, Pmi Salute rimborserà alle imprese, per un valore di 18 euro per ciascun dipendente, i costi accessori per l’inoculazione del vaccino (sia che questo avvenga in azienda o in un centro convenzionato) e/o il costo di un tampone rapido sempre più necessario anche ai fini di spostamenti e attività sociali.

«Prima d’ora – spiega Continelli – Pmi Salute ha sempre promosso iniziative in favore dei dipendenti delle aziende che attuano il nostro contratto. Oggi, siamo di fronte a un’azione importante e sinergica, che non si esaurisce nell’immediato ma pensata per essere al fianco delle imprese fino a gennaio 2022».

Stupra una donna del 2015: in manette

Covid, i guariti superano ancora i nuovi contagi: si continua a scendere