in

«Ospedale Santa Maria centrale per l’Umbria», la presidente Tesei e l’assessore Coletto in visita all’Azienda ospedaliera

Dalla governatrice e dal responsabile della Sanità la gratitudine a tutto il personale sanitario per l’impegno nella lotta alla pandemia

TERNI – La presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, l’assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, e il direttore generale della Sanità umbra, Claudio Dario, hanno fatto visita all’ospedale Santa Maria di Terni. Ad accoglierli il direttore generale del Santa Maria, Pasquale Chiarelli, e il direttore sanitario, il dottor Sandro Vendetti. Con loro presente anche il sindaco di Terni, Leonardo Latini.  

L’incontro è stato l’occasione per visitare diversi reparti dell’ospedale, tra cui anche il nuovo modulo temporaneo di Terapia Intensiva. I rappresentanti della Regione hanno visitato il modulo intitolato alla memoria del medico Paolo Poli, professionista del Santa Maria scomparso il 7 luglio 2015, che fino all’ultimo ha continuato a seguire i pazienti del Santa Maria, nonostante la malattia. «Un esempio per tutti di umanità e professionalità, lontano dalla cultura del lamento e da cui tutti noi abbiamo ancora da imparare», ha sottolineato il direttore Chiarelli, alla presenza della moglie e della figlia del medico, oggi ricercatrice al Santa Maria. Alla visita hanno partecipato la dottoressa Rita Commissari, direttore del reparto Anestesia Rianimazione, e la dottoressa Monica Donati, da oggi nuova referente SITRO, e tutti gli altri componenti del settore infermieristico. Per l’ufficio tecnico, il responsabile, l’ingegner Gianluca Bandini, l’ingegner Gianni Fabrizi, direttore dei lavori e per Operamed, impresa che ha portato avanti i lavori, l’ingegner Roberto Carlassara e l’ingegner Andrea Zanini. «Vorremmo ringraziarvi – hanno dichiarato la presidente Tesei e l’assessore Coletto – a nome di tutti i cittadini umbri per lo straordinario lavoro, fatto di qualificata professionalità e grande impegno, che state svolgendo a favore dell’intera comunità. Un lavoro che tutti gli operatori della sanità umbra hanno sempre svolto con attenzione e dedizione e che nell’ultimo anno vi ha visti quotidianamente impegnati in prima fila per arginare la pandemia. Ve ne siamo riconoscenti e siamo al vostro fianco al fine di creare le condizioni affinché possiate svolgere al meglio la vostra attività. Il modulo che ospiterà le terapie intensive, che nasce dalla capacità della Regione, e della Sanità nello specifico, di cogliere l’occasione che si presentava e di concretizzarla rapidamente, va proprio nella direzione di creare spazi che siano quanto più consoni per operatori e pazienti anche in questo periodo di emergenza. Nel frattempo si sta lavorando, anche nella speranza che la pandemia venga meno prima possibile, per realizzare strutture, tra cui quella di Terni, sempre più funzionali e rispondenti alle esigenze dei cittadini». «Continuiamo a tenere sotto controllo la situazione, in particolare relativa alla pandemia – ha dichiarato il direttore generale Chiarelli – cercando di rispondere a tutte le esigenze delle persone malate e dei loro familiari. Il modulo di terapia intensiva è la prima struttura del genere realizzata in Umbria, a dimostrazione di quanto il Santa Maria sia hub regionale. In questa ottica, l’unità di intenti e la collaborazione rappresentano un’arma fondamentale per affrontare e superare, in una logica di sistema, le difficoltà comuni che questa pandemia ha accentuato». La governatrice Tesei e l’assessore Coletto hanno poi portato il proprio saluto all’equipe del Pronto Soccorso, diretta dal dottor Giorgio Parisi. All’incontro hanno partecipato anche la professoressa Ilenia Folletti, referente dei punti vaccinali del Santa Maria, insieme alla direttrice della Farmacia, Monya Costantini, e ai dirigenti della direzione. A seguire, saluto istituzionale all’ingresso del reparto di Malattie Infettive. Presenti il nuovo primario della struttura complessa di Malattie Infettive, la professoressa Maria Bruna Pasticci, insieme a tutti i capi dipartimento. Oltre a loro, presente anche il professor Luigi Carlini, presidente della Fondazione Carit che ha contribuito in modo significativo alla realizzazione delle varie aree per l’accoglienza che si sono rese necessarie per via delle norme anticontagio. In particolare, le pensiline del Pronto soccorso e di Malattie Infettive sono concluse, i lavori al Poliambulatorio e il percorso pedonale che conduce all’entrata dell’ospedale sono di prossima realizzazione. Nel corso della visita, la Ternana Calcio, tramite il medico sportivo Alessandra Favoriti, ha donato la maglia del club rossoverde alla Governatrice Tesei e all’Assessore Coletto, come simbolo di unità di intenti, ricordando che l’associazione “Terni col cuore”, del presidente Paolo Tagliavento, ha contribuito alla realizzazione della pensilina del reparto di Oncologia.  

#terni #ospedale #tesei #coletto #latini

Carabinieri, il tenente Caccetta alla guida del Norm della compagnia di Terni

Royal Family, il principe Filippo torna a Windsor con la Regina fa gli auguri agli irlandesi per San Patrizio