Olimpiadi della fisica, da Perugia i tre studenti pronti per la selezione nazionale

18 Marzo 2021

Francesco Vangi, Wladimiro Gradi e Chiara Baldelli, tra i primi sei della graduatoria regionale, studenti del liceo scientifico Alessi. Le foto

PERUGIA – Le menti brillanti ed eccellenti degli studenti del liceo scientifico Galeazzo Alessi continuano a illuminare il percorso delle Olimpiadi della Fisica, competizione nazionale promossa da Miur e Associazione per l’insegnamento della fisica (Aif).

A seguito delle gare di secondo livello che hanno portato alla selezione dei primi dieci studenti dell’Umbria, tre sono quelli dell’istituto perugino che aspirano alla fase nazionale, il cui numero di partecipanti sarà reso noto a fine mese: si tratta di Francesco Vangi (classe quinta F, secondo classificato), Wladimiro Gradi (classe quarta D, quinto classificato) e Chiara Baldelli (classe quarta M, sesta classificata). La premiazione, inizialmente prevista per il mese di marzo, è rinviata a data da destinarsi e sarà celebrata con una giornata di Festa della Fisica al lago Trasimeno, con tutti i partecipanti della regione. «Tre nostri studenti – ha spiegato Stefania Carletti, referente del progetto per il liceo Alessi e referente di Polo per la regione Umbria – si sono classificati nei primi sei posti della graduatoria regionale, confermando il livello di eccellenza del nostro liceo. Ai partecipanti vanno i nostri complimenti e un personale ringraziamento per averci dato la forza di andare avanti in questo momento di incertezza e instabilità». Il progetto, a cui la scuola partecipa ormai da oltre trent’anni, è stato «impegnativo e complesso» soprattutto per la situazione epidemiologica in atto, ma docenti e studenti sono stati molto determinati nel portarlo avanti. «Voglio ringraziare – ha dichiarato Carletti – tutti i docenti del Dipartimento di Fisica per il supporto, in particolare i professori Silvia Lombardi e Antonio Marini per la passione e la competenza dimostrate in qualità di docenti formatori del corso di secondo livello e come membri della commissione di valutazione».

Il percorso, infatti, si è articolato in più fasi, una d’istituto, una regionale e una nazionale di prossima realizzazione. A partire da novembre 2020 gli studenti hanno frequentato un corso di preparazione intensiva e a distanza, aperto ai ragazzi del triennio. L’Alessi ne ha visti partecipare ben 70 che si sono ‘sfidati’ in una verifica finale a gennaio 2021. I primi 5 di ogni istituto hanno avuto accesso alla fase selettiva regionale, che si è potuta svolgere in presenza grazie alla disponibilità delle istituzioni scolastiche e governative regionali. Gli istituti sono stati comunque collegati in rete grazie al coordinamento della professoressa Carletti. «Siamo stati davvero molto contenti di essere riusciti a riportare, seppure per poco, gli studenti a scuola – ha detto Carletti –. Un segnale di normalità di cui c’era bisogno. Le Olimpiadi della Fisica sono un’esperienza formativa sia per gli studenti che per gli insegnanti, si crea una comunità di incontro, di studio e di scambio non solo all’interno della nostra scuola ma tra le scuole del territorio. Una comunità che cresce, anche grazie e soprattutto alla curiosità, all’interesse e alle domande ‘scomode’ dei nostri studenti che ci pongono nella condizione di studiare, ricercare e migliorare. Fa molto piacere vedere come l’intelligenza e la creatività dei nostri studenti possa emergere da un normale compito di fisica. In questo sono tutti eccellenti, indipendentemente dal risultato in graduatoria».

#perugia #liceo #galeazzoalessi #olimpiadi #fisica