in

Il segreto per un bucato economico ed ecologico: lavaggio in acqua fredda, meno 90% detersivi e…

mother a housewife with a baby engaged in laundry fold clothes into the washing machine

Un prodotto unico. L’acqua che disinfetta esiste: è alla portata di tutti, rispetta l’ambiente ed è anche plastic-free

Si fa presto a dire: “Io tengo all’ambiente”. Ma quanti di noi, realmente, nel compiere le azioni più comuni si preoccupano di salvaguardarlo? Probabilmente molto pochi. Specie, appunto, nei piccoli gesti quotidiani che una volta sommati, persona per persona, giorno per giorno, possono fare la differenza. Una di quelle piccole azioni è senza dubbio… il bucato. Sì, lavare i panni in lavatrice. Che senza dubbio potrebbe essere più ecologico, rispettoso della salute e dell’ambiente, pur soddisfacendo l’esigenza di sconfiggere virus e batteri che tutte le volte portiamo in casa attraverso i vestiti, e le scarpe, creando un ambiente poco sano. In alcuni prodotti si nascondono infatti sostanze potenzialmente nocive sia per l’ambiente, perché si disperdono nell’acqua del lavaggio, quindi nei fiumi e persino nei mari, sia per la salute, causando dermatiti, eczemi e rush cutanei. E non a caso, sempre più spesso, sentiamo parlare di “allergia ai detersivi del bucato”.

La soluzione efficace 

La soluzione, però, c’è. È alla portata di tutti. È ecologica. È rispettosa della salute e dei capi che ogni settimana infiliamo in lavatrice. E abbatte i costi in bolletta, tra l’altro! Immagina di poter trasformare l’acqua di casa in un potente detergente naturale disinfettante: niente più prodotti da acquistare al supermercato, niente più plastica e composti chimici a deturpare l’ambiente e rovinare la pelle (specie quella dei bambini: la più delicata) e capi che… durano molto, molto più a lungo. Ecco, sembra impossibile. Invece è realtà. Basta… purificare, attraverso opportuni dispositivi, l’acqua che sgorga dai nostri rubinetti.

Ecowash: pratico ed ecologico

Tra questi (e ne abbiamo provati diversi) uno dei migliori è senza dubbio Ecowash, un dispositivo di ultima generazione commercializzato da un’azienda 100% italiana, dal nome Italian Production, fondatrice del brand EcoVita, nato durante il periodo del lockdown, che fin da subito ha deciso di legare il proprio nome a dispositivi a uso domestico e business “votati da un lato all’eco-logia e dall’altro al ben-essere comune, che genera e sfrutta il più potente detergente naturale esistente in natura e attualmente sul mercato ed è “l’ossigeno puro”, nonché anche il miglior sanificatore e debaterizzatore esistente. Dopo vari studi di laboratorio, l’azienda produttrice ha “testato e constatato l’efficienza di ecowash sulla eliminazione della carica batterica in essere sui nostri capi in lavatrice,e sulle aree trattate con la stessa acqua (mobili, pavimenti, bagni, ecc..)”.

I vantaggi

Uno dei vantaggi principali nell’utilizzo di questo dispositivo è che non c’è bisogno di acqua calda per lavare i panni in lavatrice: basta solo acqua fredda e una minima, davvero minima quantità di detersivi. Un ulteriore vantaggio è quello di avere a disposizione un rubinetto per ricavare l’acqua per poter effettuare tutti i tipi di lavaggi e soddisfare le comuni esigenze domestiche in tranquillità, ottenendo il massimo in termini di igienizzazione e sanificazione degli ambienti familiari. Inoltre, meno detergenti significa anche: meno soldi da investire per il carrello della spesa, il risparmio si aggira intorno al 90%; vita dei capi più lunga; altissimo risparmio energetico (assorbimento lavatrice 1,5 kwh la metà dell’attuale impegno in bolletta).

Un dovere di tutti: plastic-free

Il minimo sforzo da parte di tutti può fare tanto, a livello globale. E se è vero che “per avere bisogna dare”, forse è il caso che tutti cominciamo dalle piccole cose, dai piccoli gesti, dalle piccole abitudini. Che per il singolo possono anche incidere poco, ma che per la collettività, le presenti e future generazioni, vogliono dire tanto. La vita, del resto, è fatta così. No?

Acqua in bottiglia: troppa plastica, troppe spese, troppo faticosa da trasportare. Ecco la soluzione

Vaccini da Cucinelli: «Sempre il mejo»