in

Carabinieri, cambio al vertice della Stazione di Perugia

Il maresciallo maggiore Claudio Zeni prende il posto del luogotenente Lorenzo Antoniello

PERUGIA – Cambio al vertice della Stazione Carabinieri di Perugia. L’importante incarico è stato affidato al maresciallo maggiore Claudio Zeni.

Il sottufficiale, di origini umbre, sposato con due figlie, è laureato in scienze politiche e delle relazioni internazionali ed è insignito del titolo di Cavaliere della Repubblica. Il maresciallo maggiore Claudio Zeni vanta una lunga carriera nell’Arma, con una notevole esperienza professionale maturata nei primi dieci anni di servizio trascorsi nella Capitale, in diversi Comandi operativamente impegnati. Rientrato in Umbria, dopo una breve parentesi nello spoletino, ha svolto servizio nel capoluogo umbro, sempre con incarichi operativi, che ha lasciato per assolvere al ruolo di Comandante della Stazione di Fossato di Vico.
Nel 2011 ha partecipato ad una missione di pace ONU in Kosovo per circa dieci mesi, dove tra l’altro ha ricevuto un encomio dal Comandante della Missione e la cittadinanza onoraria del Comune di Valfabbrica per operazioni di assistenza alla popolazione kosovara e per aver contribuito alla nascita di un gemellaggio tra la cittadina umbra e quella di Mitrovica.
Dal 2016 è rientrato nel capoluogo umbro, assolvendo sempre mansioni operative che si sono protratte sino a pochi giorni fa quando gli è stato affidato l’incarico di Comandante della Stazione Carabinieri di Perugia, avvenuto in sostituzione del luogotenente c.s. Lorenzo Antoniello, che, dopo 13 anni alla guida dell’importante presidio dell’Arma, ha lasciato il servizio attivo per raggiunti limiti di età.

#carabinieri #stazione #perugia

Scuole, l’annuncio di Lattanzi: «Dallo Stato oltre 4,5 milioni per gli istituti del Ternano»

Covid, i positivi umbri continuano a calare. I nuovi casi sono 182, i guariti sono 306