in

Amelia, i tesori del Museo civico ai “raggi X”

Al via il progetto sperimentale di rilevazione termoigrometrica per verificare le condizioni dei reperti custoditi nelle teche

 AMELIA (Terni) – E’ iniziata in questi giorni e durerà circa un mese la sperimentazione al Museo civico di Amelia della rilevazione termoigrometrica preventiva per la verifica delle condizioni interne ed esterne di alcuni reperti custoditi in teche. Il progetto è stato predisposto grazie ad un accordo tra la Fondazione europea Enotria Onlus per le tecnologie innovative nella gestione del patrimonio culturale e dell’ambiente e l’Università degli Studi La Sapienza di Roma.

In questo periodo verrà effettuata una raccolta esplorativa di dati termoigrometrici nella vetrina del Museo civico di Amelia, relativa alla tomba 52 della necropoli dell’ex Consorzio Agrario. L’ordinamento delle risultanze avverrà ad opera della dottoressa Valeria Andreani e potrà essere utile per programmare una più ampia rilevazione o stilare programmi di intervento ad hoc. Lo svolgimento delle attività avverrà grazie alla collaborazione dei rappresentanti di Sistema Museo e del coordinamento del responsabile del settore cultura del Comune Riccardo Passagrilli.

#amelia #museo

Claudio Coccoluto è morto, lutto nel mondo del clubbing

Ruba a un’anziana tutti i ricordi di una vita: preso