Settanta metri cubi di calcinacci abbandonati, denunciato un artigiano

20 Febbraio 2021

La scoperta dei carabinieri forestali di Terni che è risalito al presunto responsabile: rischia fino a 26mila euro di multa

TERNI – Rischia fino a 26mila euro di multa un artigiano edile ternano, denunciato dai carabinieri forestali di Terni per aver abbandonato rifiuti speciali. Calcinacci e altro materiale di origine edile frutto dell’attività di ristruttorazione.

Al presunto responsabile, un 63enne, i carabinieri forestali sono arrivati tenendo sotto controllo un terreno agricolo in zona San Martino, di fatto, per i militari, trasformato in una vera e propria discarica abusiva. Nessuna autorizzazione né tanto meno precauzioni per evitare un eventuale inquinamento dell’area. La quantità di rifiuti rinvenuta corrisponderebbe a circa 70 metri cubi. Al presunto responsabile viene contestato il reato di deposito incontrollato di rifiuti. Rischia una sanzione da 2.600 a 26mila euro.