in

Ponte san Giovanni, Pieve di campo isolata da domenica

La segnalazione

di Gino Goti

PERUGIA – Praticamente, rispettando la segnaletica stradale installata domenica mattina, il quartiere di Pieve di Campo è isolato da Ponte San Giovanni.

Infatti all’imbocco di via Pieve di Campo da via Manzoni e a metà della discesa dalla Pieve al Ponte due cartelli con divieto di accesso per strada interrotta impediscono la discesa e la salita. Il tutto per una lastra di ghiaccio, indubbiamente pericolosa, formatasi sulla corsia destra a scendere a causa dell’acqua che 365 giorni all’anno emerge da una sorgente. La zona è ricca di falde acquifere e le perdite avvengono anche in pieno agosto. Se la temperatura scende sotto lo zero l’acqua gela e crea pericolo. Non si tratta di acqua di conduttura,ma di acqua di vena per cui con un lavoro di scavo per giungere alla vena e convogliare l’acqua a un tombino già presente sul lato opposto della strada il problema sarebbe risolto. Ma questa situazione era già stata fatta presente invitando chi di dovere ad effettuare i lavori prima dell’inverno e delle eventuali gelate. I residenti di Pieve di Campo per rispettare la segnaletica, forse eccessiva ed evitabile con uno spargimento di sale, sono costretti a giri kilometrici per evitare il divieto e incorrere in sanzioni salate. Quando, a detta di un tecnico, sarebbe sufficiente un piccolo scavo per individuare la provenienza dell’acqua e indirizzarla verso la fognatura sanando, una volta per tutte, quei 12 metri circa di strada, tra l’altro molto transitata.

#perugia #pontesangiovanni #pievedicampo

Morto a 60 anni Erriquez, il volto ironico e poetico della Bandabardò

Carabinieri al lavoro. Repertorio

Dà fuoco al banco e “l’impresa” finsce sui social: 19enne denunciato