in

Piantagione di marijuana nel casolare abbandonato: arrestato l’ex calciatore Sartor

PEOPLE | Ancora guai per il 46enne che vestì la maglia di Inter e Parma. Le 105 piante scoperte avrebbero permesso di produrre circa 2 chili di sostanza stupefacente

L’ex calciatore di Juventus, Inter, Parma e Roma, Luigi Sartor è stato arrestato per droga. La Guardia di finanza lo ha trovato in un casolare abbandonato di montagna dove, in alcuni locali, era stata realizzata una piantagione in piena regola di marijuana. Sequestrate 105 piante da cui si sarebbero ottenuti circa 2 chili di sostanza stupefacente.

Il casolare si trova nel comune montano di Terenzio, nel Parmense. A Sartor, 46 anni, viene contestato il reato di produzione illecita di sostanze stupefacenti. con lui un amico coetaneo. Dopo la convalida il gip ha disposto i domiciliari per l’ex giocatore e l’obbligo di firma per il presunto complice. A insospettire i militari della Fiamme gialle le frequentazioni realtivamente frequenti, ma brevi nel casolare, che si trova in una zona di montagna di non facile accesso. Oltre alle piante, di altezza compresa tra i 100 e i 200 centimetri, sono stati sequestrati convogliatori di aria calda, essiccatori, spine temporizzate, lampade, alternatori di corrente, fertilizzanti, aeratori, ventilatori e termostati. Una dotazione elettrica per la quale sarebbe stato necessario anche chiedere di potenziare il contatore. Un ulteriore dettaglio che aveva insospettito gli investigatori perché piuttosto anomalo rispetto alle condizioni generali dell’edificio. Sartor era rimasto coinvolto anche nell’inchiesta sul calcioscommesse condotta dalla Procura di Cremona del 2011. Finì in carcere prima di essere prosciolto per pescrizione nel 2019. In squadra con Ronaldo il fenomeno, conquistò – tra gli altri trofei conquistati nel corso della carriera . una Coppa Uefa nel 1998.

#sartor #marijuana #guardiadifinanza #parma #inter #ronaldo

Cinquantamila vaccini in più per l’Umbria e i monoclonali, via libera del Governo alla richiesta della presidente Tesei

Car-T, nuova frontiera della lotta ai tumori: Perugia entra tra le eccellenze. Un’ora di colloquio tra Speranza, Oliviero e Tesei