Massimo Troisi, 68 anni fa nasceva uno dei più grandi comici del cinema italiano

19 Febbraio 2021

PEOPLE | L’attore italiano è scomparso nel 1994 poco dopo aver concluso il suo capolavoro, “Il Postino”

Oggi, 19 febbraio, sarebbero stati 68. Invece, Massimo Troisi se ne è andato prematuramente. Era il 4 giugno del 1994, l’attore e regista napoletano aveva concluso da poco le riprese de “Il Postino”. A causa di uno scompenso alla valvola mitralica di cui soffriva fin da ragazzo, Troisi era morto, lasciando ai posteri le sue interpretazioni memorabili, entrate nella storia del cinema italiano e non solo.

Massimo Troisi, come detto, nacque il 19 febbraio 1953 a San Giorgio a Cremano. Viene considerato come uno dei principali esponenti della nuova comicità partenopea, soprannominato anche il “Pulcinella senza maschera”, cominciò a farsi conoscere con il gruppo La Smorfia, insieme a Lello Arena ed Enzo Decaro. Il trio riscosse da subito un importante successo che proiettò il giovane Troisi sul grande schermo del cinema. Nel 1981 la prima pellicola, “Ricomincio da tre”. L’inizio di una carriera in continua ascese, tanto come attore che come regista. Culminata, e interrotta drammaticamente, come detto da “Il Postino” che riuscì a completare prima che la febbre reumatica di cui soffrirà non causò l’arresto cardiaco fatale. Il film valse 5 candidatura all’Oscar.

#troisi #massimotroisi #cinema #postino