in

Il “vicequestore” Luisa Ranieri conquista il pubblico della tv

PEOPLE | Esordio fortunato per la fiction Rai “Le indagini di Lolita Lobosco” con polemica annessa

Parte forte Luisa Ranieri nei panni, e tacchi a spillo, del vicequestore Lolita Lobosco, personaggio liberamente ispirato ai romanzi di Gabriella Genisi. Il vicequestore torna nella sua Bari dopo aver trascorso altrove diversi anni della sua carriera in polizia. E proprio su Bari, o meglio sull’accento della poliziotta si sono mosse le critiche maggiori: troppo marcato, troppo sguaiato, tanto da non far riconoscere i baresi in quella parlata.

Così, almeno, il pubblico sui social in particolare a commento di un post del sindaco di Bari, Antonio De Caro, che si diceva orgoglioso per questo “omaggio tv”. Un dettaglio, evidentemente superabile, visto il successo da oltre 7 milioni di spettatori per la prima delle quattro puntate che raccontano le indagini della vicequestore, donna del Sud, per anni al lavoro al Nord, vivace, simpatica, a capo di una squadra di soli uomini e destinata a innamorarsi di un giornalista molto più giovane di lei, relazione che causerà non poche crisi di coscienza nella poliziotta. Dal commissario Montalbano, interpretato da Luca Zingaretti, marito dell’attrice, al vicequestore Lolita Lobosco. Una sfida tutta in divisa.

#lolitalobosco #montalbano #luisaranieri #lucazingaretti #fiction #gossip #tv #polizia

Fanno saltare la cassaforte del supermercato e fuggono con 35mila euro

Medici e Covid, a Perugia e Spoleto arrivano i rinforzi