«Ha venduto la dose che ha mandato la 19enne in overdose»: preso a Varese

15 Febbraio 2021

Quarto arresto per l’operazione contro lo spaccio di droga nel centro di Terni. Il ricercato aveva cercato di far perdere le sue tracce, rintracciato in Lombardia

TERNI –  E’ stato arrestato il quarto presunto componente del gruppo di spacciatori individuato dalla polizia di Terni, nei confronti dei quali la scorsa settimana erano scattate le misure cautalari. In tre erano finiti in manette, l’ultomo, invece, aveva fatto perdere le tracce. Ma la fuga è finita.

L’uomo, un tunisino di 43 anni, irregolare in Italia e con precedenti per spaccio, reati contro il patrimonio ed altro, si era reso irreperibile, fuggendo da Terni in occasione degli arresti degli altre tre complici. Gli accertamenti, condotti dalla Squadra Mobile ternana in collaborazione con i colleghi della Questura di Varese, hanno permesso che il tunisino venisse rintracciato ed arrestato dalla Squadra Volante della città lombarda, dove si era rifugiato.  Attivissimo nello spaccio nelle zone del centro di Terni, che come gli altri effettuava prevalentemente in bicicletta, è risultato essere, insieme alla compagna – la ragazza arrestata – il fornitore della 19enne che era andata in overdose l’estate scorsa, evento, per fortuna non letale, dal quale avevano avuto origine le indagini dell’Antidroga ternana. L’uomo rimane in carcere a Varese a disposizione dell’autorità giudiziaria.

#terni #droga #overdose #arresto #polizia #questura #sicurezza