in

Da sola in strada e al freddo, premiati gli agenti che l’hanno soccorsa

Riconoscimento per un equipaggio della Squadra Volante intervenuto per aiutare una ragazza che poi scrive al questore: «In un momento così difficile, si sono preoccupati del prossimo»

TERNI – L’hanno vista in strada, da sola, al freddo. Il capo chino su una spalla. Pensavano che quella donna disabile avesse bisogno d’aiuto e non hanno esitato a fermarsi per aiutarla. Oggi il questore di Terni, Roberto Massucci, ha premiato gli agenti della Squadra volante per il loro gesto di altruismo e “spirito d’iniziativa al servizio del prossimo”.

Poco importa se la ragazza stava solo al telefono, con il cellulare incastrato tra spalla e guancia, le mani in tasca per proteggersi dal freddo, e non ci fosse un’immediata minaccia. Quel gesto di solidarietà ha comunque lasciato il segno. Prima di tutto in chi lo ha ricevuto, che ha, infatti, scritto in Questura per elegiare l’iniziativa, «in un momento così emotivamente particolare per tutti, si sono preoccupati per il prossimo con estrema cura», e per ringraziare in generale la polizia per l’impegno quotidiano a favore dei cittadini. Questa mattina, il questore ha riunito nella sala “Roberto Antiochia” i due colleghi – Matteo Chiuselli e Alessandro Giardinieri – con tutti gli altri del loro turno, accompagnati dal commissario Anna Maria Mancini – che hanno ricevuto un compiacimento, espressione di apprezzamento per il loro gesto.

#terni #questura #polizia

-- 

Coronavirus, primo giorno di zona rossa in mezza Umbria: gli ultimi dati

Ruba la borsa in auto mentre la proprietaria riconsegna il carrello, arrestato 43enne