in

Umbertide ricorda il carabiniere Donato Fezzuoglio, eroe ucciso in servizio

La cerimonia con la moglie e il figlio Michele a 15 anni da quella rapina finita nel sangue

UMBERTIDE (Perugia) – Sabato 30 gennaio, in occasione del 15° anniversario della sua uccisione, è stato ricordato l’appuntato Donato Fezzuoglio, eroico carabiniere Medaglia d’oro al valor militare, tragicamente caduto nell’adempimento del dovere a Umbertide nel 2006, per mano di una banda di ladri dopo una rapina in banca.

Nel rispetto dei rigidi protocolli conseguenti all’emergenza sanitaria in atto, in ottemperanza alle prescrizioni che hanno imposto una cerimonia molto sobria e contenuta nel numero dei presenti nonché nel rispetto del distanziamento, in via Andreani, luogo del tragico evento, la vedova Emanuela Becchetti e il figlio Michele, unitamente al comandante della Legione carabinieri Umbria Antonio Bandiera, al vicario del prefetto di Perugia Chiara Armenia, al questore di Perugia Antonio Sbordone, al sindaco di Umbertide Luca Carizia, hanno deposto una corona ai piedi della lapide che ricorda il tragico evento, sostando poi in un breve ma intenso momento di raccoglimento. A seguire, nella vicina chiesa del Cristo Risorto, alla presenza di personalità politiche e militari della provincia, ma anche di colleghi molti dei quali avevano conosciuto Donato Fezzuoglio apprezzandone le qualità personali oltre che quelle militari, è stata celebrata una messa in ricordo officiata dal cappellano militare interforze don Aldo Nigro.

#donatofezzuoglio #umbertide

I Comuni rosso cupo corrono ai ripari, ma perché nessuno ha vigilato sul cluster delle salsicce e le cene dei cinghialari?

A Nuvole torna la benedizione dei cellulari: in streaming