Squarta scrive al ministro: «Aiutiamo i commercianti penalizzati dall’arancione»

21 Gennaio 2021

«Calo mostruoso dei fatturati». La proposta dell’Umbria potrebbe arrivare a palazzo Chigi

PERUGIA – È in programma per lunedì 25, a Roma, l’incontro tra il presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria Marco Squarta e il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia.

In quell’occasione Squarta, come ha già fatto attraverso una lettera indirizzata a tutti i presidenti dei Consigli regionali d’Italia, sottolineerà con l’esponente del governo l’importanza di far ottenere ristori a tutte le attività commerciali delle zone arancioni penalizzate dai divieti di spostamento interregionali e intercomunali. La lettera, inoltrata nei giorni scorsi alla Conferenza nazionale, sarà oggetto di una condivisione presso la sede del Consiglio regionale del Lazio insieme ai rappresentanti di tutte le Regioni d’Italia.
Nel caso in cui l’Assemblea plenaria decidesse di sottoscrivere la proposta suggerita dal rappresentante dell’Umbria, che punta a far avere fondi ai commercianti penalizzati dalle limitazioni della zona arancione, il documento finirebbe a Palazzo Chigi sul tavolo del Consiglio dei ministri. «La mia speranza è che questa proposta ottenga il parere favorevole da parte dei miei colleghi presidenti – dichiara Squarta -. Per mantenere in vita la stragrande maggioranza dei locali d’Italia, che a causa delle disposizioni restrittive e dei Dpcm hanno assistito a un calo mostruoso del proprio fatturato, sono necessari fondi e sono necessari immediatamente». Il presidente del Consiglio regionale umbro auspica un intervento veloce in favore dei commercianti per evitare altre saracinesche abbassate.

#coronavirus #zonaarancione #commercio #marcosquarta