Sanità efficace? L’Umbria è quarta in Italia per i migliori servizi. Lo attesta il report annuale di Demoskopica

24 Gennaio 2021

In cima ci sono Emilia Romagna, Trentino Alto Adige e Veneto, ma l’Umbria (con 105,5) sta davanti ad altre Regioni del nord con eccellenze di livello internazionale e considerate molto avanzate

di Marco Brunacci

PERUGIA – Un risultato importante che certifica come la battaglia sulla qualità della sanità, in tempi di Covid, per l’efficienza e la risposta alle esigenze dei pazienti, è sempre difficile ma l’Umbria riesce a tenere livelli alti, complessivamente e considerando anche la risposta all’emergenza virus.

Con 105,5 punti l’Umbria è infatti la quarta migliore regione italiana per efficacia nei servizi e nelle prestazioni sanitarie. Ad attestarlo è l’indice di efficacia sanitaria relativo al 2020 pubblicato in questi giorni da Demoskopica. Nonostante la pandemia abbia messo a dura prova il sistema sanitario regionale, l’Umbria mantiene dunque la quarta posizione ottenuta nel 2019, dietro Emilia-Romagna, Trentino-Alto Adige e Veneto. Alle spalle della regione cuore verde d’Italia si piazzano Lombardia e Marche, che vanno a completare il sestetto delle regioni ritenute ‘in salute’. Secondo l’istituto di rilevazione, «si infittisce, rispetto all’edizione scorsa dell’indice, il cluster delle regioni sanitarie cosiddette ‘influenzate’», dove stazionano le vicine Toscana (104,2 punti) e Lazio (103,7 punti). Tutte al Sud, invece, le regioni considerate ‘malate’ dal punto di vista dell’efficacia dei servizi sanitari.

#umbria #sanità