«Responsabilità e risposte urgenti e concrete. La crisi al buio di Renzi è pericolosa»

25 Gennaio 2021

La dura nota di Valeria Cardinali (Partito democratico)

di Valeria Cardinali *
(riceviamo e pubblichiamo)

PERUGIA – Il Paese attraversa un momento molto difficile, l’emergenza sanitaria e la grave crisi economico-sociale provocata dalla pandemia richiedono una forte assunzione di responsabilità e risposte urgenti e concrete.

In questo quadro aprire una crisi al buio come ha fatto Matteo Renzi è profondamente sbagliato e pericoloso, tanto da risultare incomprensibile ai più. Una decisione che ha come obiettivo primario quello di colpire l’unica coalizione possibile per contrastare il centrodestra e che vede nella figura di Conte il punto di equilibrio. La Direzione nazionale del PD aveva ben delineato i binari sui quali muoversi e il segretario nazionale Nicola Zingaretti lo ha più volte ribadito in questi giorni: mai con le forze sovraniste, allargare quanto più possibile la maggioranza di governo, chiamando quelle forze europeiste che come noi hanno a cuore il futuro del Paese e con loro ridefinire un’agenda di governo stringente, che solo con una maggioranza stabile sarà possibile portare avanti. In questa direzione bisogna lavorare anche in queste ore, con generosità, affidabilità, capacità di ascolto e interesse per il Paese, caratteristiche che Renzi ha dimostrato di non avere e che per questo non può essere considerato un interlocutore possibile.

L’obiettivo del PD non sono di certo le elezioni, sarebbe difficile da comprendere in piena pandemia, ma è proprio la scelta di Renzi di uscire dalla maggioranza e di continuare a rilanciare sulla pelle del Paese, mosso da un cinico calcolo di sopravvivenza politica, a costringerci a non escludere la possibilità di tornare alle urne. Il PD non lo auspica, ma non accetta si usino come grimaldello per cedere a ricatti di chi, avendo aperto la crisi di governo, sta rischiando di riconsegnare il paese nelle mani della destra sovranista.
Il Partito Democratico ha lavorato e continua a farlo pensando al Paese reale, alla definizione del Recovery Plan, anche attraverso un’importante campagna di ascolto per stabilire come utilizzare al meglio la straordinaria quantità di risorse a disposizione, pensando agli investimenti da fare e alle riforme da mettere in campo e nell’immediato alla definizione di un piano vaccinale molto puntuale per fronteggiare il contagio con una terza ondata ormai alle porte. C’è molto lavoro da fare e dobbiamo uscire velocemente da questo stallo, Italia Viva dimostri la serietà e il senso di responsabilità necessari.

* vice responsabile organizzazione e Componente direzione nazionale del Partito democratico

#pd #governo #renzi #valeriacardinali