Advertisement

Botte ai carabinieri chiamati dalla moglie per allontanarlo da casa

10 Gennaio 2021

La causa di separazione, la lite e la telefonata al 112

FOLIGNO (Perugia) – La scorsa sera i militari del Radiomobile della Compagnia carabinieri di Foligno sono intervenuti, dopo una richiesta di soccorso al 112, per sedare un’accesa lite tra coniugi.

Advertisement

La moglie, infatti, intimorita dalla reazione aggressiva del marito con il quale ha in definizione una causa di separazione, ha chiesto aiuto ai carabinieri affinché l’uomo venisse allontanato temendo per la propria incolumità visto che, in passato, era stata vittima di maltrattamenti. Il coniuge, 47 anni e in stato di evidente alterazione, non ha recepito gli inviti dei militari ad allontanarsi dall’abitazione per poi risolvere, nelle opportune sedi e nei modi stabiliti dalla legge, ogni dissidio. Ha invece più volte cercato con la forza di raggiungere la moglie e, solo l’intervento dei carabinieri, prontamente intervenuti, ha evitato il peggio. Dopo una breve colluttazione, al termine della quale i due militari hanno riportato varie contusioni al volto ed alle mani, il 47enne è stato bloccato, condotto in caserma e dichiarato in arresto per violenza e resistenza a pubblico Ufficiale e lesioni. Nella mattinata di sabato, in collegamento on-line con gli uffici giudiziari di Spoleto, è stata tenuta l’udienza con la convalida dell’arresto e disposto nei suoi confronti il divieto di dimora nel comune di Foligno.

#carabinieri #separazione #violenza

Advertisement