A Nuvole torna la benedizione dei cellulari: in streaming

31 Gennaio 2021

Don Giorgio: «Benedette piattaforme social ora più che mai necessarie a comunicare in sicurezza»

CITTÀ DI CASTELLO (Perugia) – Sarà più che mai una benedizione “hi-tech” in “streaming” e a distanza di telefonini, computer, tablet, “piattaforme”, social e altri ritrovati della tecnologia indispensabili soprattutto in questo momento di pandemia, quella in programma domenica 7 febbraio a Nuvole in occasione della Festa di San Biagio (venerato dai fedeli per la cura dei mali fisici ed in particolare della gola) a cui è dedicata la piccola chiesa sulle colline altotiberine a pochi chilometri dalla città.

Don Giorgio Mariotti, parroco “cybernauta” di Nuvole-Lerchi-Piosina-Astucci (ideatore cinque anni fa di questa iniziativa unica in Italia) lo ha già comunicato via social ai fedeli e a coloro che ogni anno seguono sempre con maggiore attenzione ed interesse questa inedita iniziativa finalizzata ad un uso quotidiano corretto e consapevole di telefonini e apparati tecnologici di varia natura in grado di tutelare la salute e la mente evitando magari di diffondere notizie false al posto di quelle “buone”. Il programma della giornata di domenica 7 febbraio e già noto da tempo ed è pubblicato sulla pagina facebook della parrocchia di San Biagio a Nuvole e dell’associazione “Le Rose di Gerico”: alle 9,30 premiazione del concorso “cellulari e buone idee”, alle 10,45 Santo Rosario, alle 11,15 messa, concelebrata dal Vescovo Monsignor Domenico Cancian, al termine della quale si svolgerà la benedizione dei bambini e della gola unitamente a quella di telefonini e delle corone di rosario. Zona “arancione” e disposizioni legate al contenimento della pandemia, con misure distanziamento ed anti assembramento hanno però indotto il parroco a restringere a pochi fedeli (il numero che sarà consentito dalle disposizioni in materia di celebrazioni religiose) in presenza per favorire il collegamento in streaming grazie alla diretta facebook della santa messa benedizione “hi-tech” compresa. «Di necessità virtù – precisa Don Giorgio Mariotti – grazie a Facebook potremo trasmettere la messa in diretta e benedire le persone e gli apparati tecnologici utilizzando al meglio cellulari e social”. “Benediremo anche le varie piattaforme streaming che in questo periodo ci hanno consentito di abbattere le distanze e di rimanere collegati in sicurezza nella speranza che tutto questo brutto periodo che stiamo vivendo passerà”. Nel frattempo Don Giorgio ha invitato i fedeli, sempre via social, a recitare una preghiera fino a domenica prossima per chiedere a San Biagio di “proteggere le persone dalle malattie della gola e in particolare da ogni malattia derivante da un uso non buono dei cellulari”».

#nuvole #cellulari #benedizione #social