Advertisement

«Una tantum ai lavoratori autonomi, bene i ristori della Regione»

17 Dicembre 2020

Confcommercio Umbria: «Dimostrata attenzione nei confronti delle nostre richieste»

PERUGIA – «Con l’approvazione dei criteri per l’erogazione di un sostegno economico ai lavoratori autonomi dell’Umbria, colpiti dalla crisi economica determinata dalla pandemia, la Giunta regionale ha dimostrato sensibilità nei confronti di un comparto economico che da lunghi mesi si trova in una condizione di estrema difficoltà, ed attenzione nei confronti delle nostre richieste».

Advertisement

Giorgio Mencaroni, presidente di Confcommercio Umbria, commenta così l’importante azione di ristoro messa a punto dalla Regione Umbria, che ha stanziato complessivamente oltre 14 milioni di euro a favore delle categorie che hanno dovuto sospendere o ridurre le proprie attività a seguito dei provvedimenti restrittivi nazionali o regionali. «Noi crediamo che ci siano le condizioni per continuare a lavorare con questo spirito collaborativo, a favore dell’economia e della comunità regionale. Ci saranno altri momenti di confronto, perché la pandemia ha sconvolto le nostre certezze rivoluzionando gli orizzonti di riferimento delle imprese che devono essere messe nelle condizioni di ripartire, ma pensiamo ancora di poter contare sulla disponibilità oggi dimostrata dalla Regione».
«In attesa della pubblicazione dell’avviso della Regione – aggiunge il direttore di Confcommercio Umbria Vasco Gargaglia – possiamo anticipare che organizzeremo un webinar per spiegare nel dettaglio i contenuti di una misura che abbiamo sostenuto in maniera sistematica. I nostri uffici saranno inoltre a disposizione per fornire ogni informazione, su tutto il territorio regionale».

Advertisement