Sbaglia il dosaggio dei farmaci e si sente male: salvato dai carabinieri

5 Dicembre 2020

Succede a Perugia. Provvidenziale l’Intervento dei militari

PERUGIA – Salvato dai carabinieri. É successo martedì sera a un 62enne di Collestrada, che «a causa – riferiscono i militari – di un’assunzione errata dei farmaci prescritti, aveva perso conoscenza» mentre si trovava in casa, evidentemente solo.

L’allarme è scattato intorno alle 22.30, quando ai carabinieri è arrivata la telefonata di una signora, in apprensione per un amico, soffrendo di diverse patologie, non le rispondeva al telefono. In poco tempo, i carabinieri della Radiomobile, dopo aver contattato alcuni vicini, hanno individuato l’appartamento e tentato, inutilmente, di farsi aprire la porta. A quel punto, hanno scavalcato la recinzione per guardare all’interno attraverso le persiane, bloccate da fermi e quindi impossibili da sollevare. I militari sono riusciti, comunque, a intravedere dagli spiragli delle tapparelle della camera da letto che la televisione era accesa e il letto sfatto e vuoto, nonché a sentire un flebile lamento e una richiesta di aiuto.

Chiamat la Centrale Operativa per richiedere l’immediato intervento del “118” e dei Vigili del Fuoco, nell’attesa, compresa la gravità della situazione, individuata una tapparella del salotto con un fermo leggermente allentato, i due Carabinieri l’hanno forzata e sollevata per pochi centimetri, per poi riuscire a entrare nell’appartamento con i vigili del fuoco e a raggiungere la camera da letto, dove hanno trovato l’uomo a terra, spaesato e in uno stato di mi ima coscienza.

Dopo un periodo di osservazione nell’appartamento da parte dei sanitari del 118, il 62enne, finalmente fuori pericolo, è stato trasportato in ospedale per gli accertamenti e le cure del caso.