Quanto pesano le nuvole? Come 100 elefanti (che però non volano). Parola di Valentina Bolognini

3 Dicembre 2020

Dalle impronte dei koala alla sbadataggine degli scoiattoli, dalle termiti appassionate di rock al suono dell’universo, 41 curiosità scientifiche nel volume di esordio della giovane illustratrice perugina

PERUGIA – Se un alieno distante 65 milioni di anni luce da noi guardasse la Terra in questo momento, vedrebbe i dinosauri. Se potessimo liberarci di tutto lo spazio vuoto tra gli atomi, l’intera umanità entrerebbe in una mela.

Sono solo 2 delle 41 curiosità scientifiche illustrate di Le nuvole sono pesantissime, il volume d’esordio della giovane autrice umbra Valentina Bolognini, pubblicato in questi giorni da pièdimosca edizioni. Dalle impronte dei koala alla sbadataggine degli scoiattoli, dalle termiti appassionate di rock al suono dell’universo, il libro della grafica e illustratrice perugina è un viaggio appassionante in storie e curiosità impensate – e a volte impensabili – che lasciano stupiti e affascinati. Un libro per tutti, dal momento del primo “Perché?” in poi, in cui la curiosità è costantemente appagata e di nuovo stimolata, schiudendo al lettore prospettive insolite e dubbi da investigatori dell’improbabile.
Una mappa delle meraviglie, sapientemente illustrata da Valentina Bolognini con uno stile originale e familiare, riconoscibile e inedito (e le illustrazioni che accompagnano, interpretandole, le curiosità, sono diventate anche dei veri e propri quadri, disponibili in libreria e nel sito della casa editrice, www.piedimoscaedizioni.com). Con Le nuvole sono pesantissime la giovane casa editrice perugina pièdimosca prosegue così il suo percorso di sperimentazione e ibridazione dei linguaggi tra parola e disegno, tenuto a battesimo l’anno scorso da quel Cicero. Guida illustrata alle figure retoriche, di Lucia Biancalana, che ha fatto tanto parlare di sé nei media nazionali e che è tornato disponibile in libreria in queste settimane.

#pièdimosca