in ,

Buon compleanno mister: gli 80 anni di Ilario Castagner

Gli auguri al Maestro

PERUGIA – “Buon giorno mister”. È il titolo che Ilario Castagner ha scelto per la sua biografia.

«È così infatti che, a Perugia, lo salutano tutti. In ogni luogo. E, del resto, Castagner, non solo a Perugia ma in tutta l’Umbria, è il mister per antonomasia, un appellativo che rappresenta in lui l’allenatore unico e inimitabile del Grifo. Il Mister ma potremmo dire il Maestro non solo, portando i suoi alunni semisconosciuti, Curi, Vannini, Frosio, Rapajc, Nakata e tanti altri, nella elite del calcio stesso e, con loro, tutti noi, trasformati da popolo di appassionati, confinati in categorie anonime, in una tifoseria da grandi scenari. Un maestro che, con sapienza e intelligenza, ha trasportato tutti in nuove dimensioni. Come si conviene appunto ad un vero maestro. Ed è per questo che gli ottanta anni di Castagner, che oggi va a compiere, sono un evento cittadino e regionale». È quanto dichiarato dal presidente della Provincia di Perugia, Luciano Bacchetta, nel rivolgere i più sentiti ed affettuosi auguri ad Ilario Castagner che oggi compie 80 anni. «Un giorno di ricordi e di partecipata affettuosità, ma non contrassegnata da nostalgia alcuna, perché, Castagner, ha seminato un campo di successi tali, valga fra tutti l’imbattibilità del 1978-79, che sono ormai un patrimonio così impresso nel cuore dei tifosi, da rappresentare qualcosa che sentiamo tutti come continuamente presente, quasi che quei cosiddetti miracoli accompagnassero l’immagine del Grifo ogni volta che esce dagli spogliatoi. Insomma Castagner, potremmo dire, è a Perugia un’autentica istituzione, tanto che io come presidente della Provincia, potrei affermare, quasi celiando, che sto facendo gli auguri ad un’altra istituzione carica di gloria. Auguri dunque a Ilario, regista di un indimenticabile film, con una sceneggiatura formidabile popolata di grandi attori, calciatori, presidenti e dirigenti, come, permettetemi di dirlo, un mio caro concittadino, Silvano Ramaccioni che, di quel film, fu, per lungo tempo un protagonista», ha concluso il presidente della Provincia di Perugia ricordando la partecipazione di Castagner al taglio del nastro della mostra di ricordi di cimeli e trofei sportivi dell’indimenticato “Pablito” Paolo Rossi lo scorso anno al Cerp della Rocca Paolina.

#ilariocastagner #perugia #paolorossi

«Salute mentale, in Umbria necessario potenziare il servizio»

Corruzione, la guardia di finanza arresta un suo ispettore