Advertisement

Sedie messe a forma di croce e santini strappati: atto sacrilego ad Assisi

10 Novembre 2020

Le indagini della polizia

ASSISI (Perugia) – Santini strappati, testi di preghiere distrutti e le sedie di un bar posizionate a forma di croce. È quanto successo nel cuore della notte di alcuni giorni fa davanti a un bar di Santa Maria degli Angeli.

Advertisement

Ad accorgersi del sacrilego ritrovamento la titolare del locale, che pur spaventata, ha deciso di visionare le telecamere del circuito interno del sistema di videosorveglianza riuscendo a scorgere la sagoma di una persona aggirarsi nelle prime ore della notte proprio davanti al suo bar. Immediata la telefonata al commissariato, con gli agenti dell’ufficio Anticrimine che hanno acquisito i filmati e iniziato le indagini per risalire all’individuazione del responsabile dell’atto ed accertare la matrice del gesto sacrilego. Visionate ed esaminate anche le telecamere del sistema di videosorveglianza urbana negli orari compatibili con la presenza registrata dal circuito del bar, da cui è stato possibile riscontrare il passaggio, effettivamente nelle stesse ore, di un uomo davanti alla stazione ferroviaria di Assisi. L’esito delle indagini ha permesso di accertare che si trattasse di un 56enne, di origini liguri, ma di fatto senza fissa dimora, con numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e destinatario di numerosi di fogli di via da diversi comuni. L’uomo, il giorno in questione, si era presentato in alcune strutture religiose della zona per chiedere denaro ma non avendo ottenuto quanto richiesto, evidentemente in atto di spregio, la notte aveva ben pensato di accanirsi con questo folle gesto. L’uomo è stato denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di vilipendio alla religione ed è stata avviata nei suoi confronti la procedura per l’emissione del foglio di via anche da Assisi.

#assisi #polizia

Advertisement

This website uses cookies.

%%footer%%