Advertisement

«Sospensione del congresso Pd: finalmente prevale il buon senso»

23 Ottobre 2020

La nota di Francesco De Rebotti, Massimiliano Presciutti, Carlo Elia Schoen, Alessandro Torrini

di Francesco De Rebotti, Massimiliano Presciutti, Carlo Elia Schoen, Alessandro Torrini

Advertisement

(riceviamo e pubblichiamo)

PERUGIA – Finalmente, dopo settimane hanno tutti compreso che il congresso regionale non si può svolgere in questa situazione di drammatico aumento dei casi Covid-19 in Italia e, soprattutto, in Umbria.

Ci fa piacere che prevalga il buon senso e che tutta la comunità del PD umbro converga nell’adottare il principio di precauzione. In questo momento tutti i dirigenti e i rappresentanti istituzionali del Partito Democratico, ciascuno secondo le proprie responsabilità, devono produrre il massimo sforzo possibile per contribuire a risolvere i gravi problemi – sanitari, sociali ed economici – che ci pone la pandemia. Proprio per concentrarci sui nostri doveri politici ed istituzionali noi nei giorni scorsi avevamo autosospeso la nostra campagna congressuale. Come era facilmente prevedibile, i congressi del PD sono stati sospesi anche nelle altre regioni italiane dove erano previsti.
Chiaramente, le modalità della sospensione del nostro congresso regionale e le forme secondo le quali si organizzerà il partito umbro nel corso di questa seconda ondata pandemica, saranno decise nelle sedi e dagli organismi competenti. Il lavoro di questi mesi è certamente stato utile. Gli iscritti del PD hanno cominciato a capire dove si annidano le troppe ipocrisie. Cresce nel PD la voglia di partecipare ad una comunità inclusiva e plurale. Di uscire dalla retorica delle frasi fatte per stare nella concretezza delle cose da fare. Ci sembra sia un primo importante risultato. Continueremo nei prossimi mesi a fare attività politica e amministrativa come sempre abbiamo fatto, dalla parte dei cittadini.

#pd #congresso #umbria

Advertisement

This website uses cookies.

%%footer%%