in

Bettarelli (Pd) e Mancini (Lega) d’accordo: «Asp Muzi Betti essenziale per l’Alta Valle del Tevere»

La residenza tifernate accoglie anziani e disabili non autosufficienti. E sul tavolo della dirigenza c’è anche il progetto di un Centro diurno per malati di Alzheimer

CITTÀ DI CASTELLO (Perugia) – «La A.S.P. ‘Muzi Betti’ (Azienda pubblica servizi alla persona) è una realtà centrale per il tessuto sociale e sanitario dell’Alta Valle del Tevere, ancor più in questa fase emergenziale che ha costretto a una revisione del sistema sanitario e alla riconversione della RSA del presidio ospedaliero di Città di Castello in reparto Covid. Evidenziamo il fatto che le RSA non sono comprese nei nosocomi, pertanto è necessario trovare una ricollocazione delle stesse e il vecchio ospedale rimane un’ottima opportunità»: lo hanno detto oggi i consiglieri regionali Valerio Mancini (Lega) e Michele Bettarelli (Pd), dopo aver ascoltato le problematiche esposte dalla dirigenza durante un sopralluogo alla struttura. I due consiglieri hanno annunciato un’imminente richiesta di audizione dei vertici della stessa in Terza Commissione.

«La residenza tifernate – spiegano – accoglie anziani e disabili non autosufficienti, e sul tavolo della dirigenza c’è anche il progetto di un Centro diurno per malati di alzheimer, ma è necessario che le istituzioni sostengano in maniera concreta questa struttura. Durante la visita ci sono state rappresentate problematiche irrisolte da anni e oggi aggravate dallo scoppio della pandemia, che ha comportato spese non previste per l’acquisto dei necessari presidi di protezione, ma anche maggiori prestazioni da parte degli operatori. Riteniamo opportuno attivare una nuova fase di ascolto che porti a soluzioni reali, pertanto chiederemo che i dirigenti della ‘Muzi Betti’ vengano ascoltati in Terza Commissione, alla presenza dell’assessore Luca Coletto e del direttore Claudio Dario, per poter esporre le difficoltà con cui quotidianamente sono costretti a misurarsi, così da istituire un dialogo fattivo e concreto con il nuovo quadro dirigenziale della Regione».

#rsa #pd #lega

Test sierologici nelle farmacie umbre? Federfarma: «Massima disponibilità»

Acciai speciali Terni

Rumors (da confermare) sostengono: ceduta da Thyssen la maggioranza dell’Ast. In campo nuova Finsider e banche