Advertisement

Turismo, arriva la Gubbio Welcome Card: la carta turistica che offre… esperienze!

30 Settembre 2020

Sarà acquistabile online e proporrà degustazioni, musei, servizi e ristoranti. Sindaco e assessore Fiorucci: «Prodotto nuovo e coerente con la strategia di promozione che da anni sosteniamo»

GUBBIO (Perugia) – Esplorare la storia, la bellezza e i sapori inconfondibili della città medioevale più bella del mondo grazie a una semplice tessera, acquistabile da casa o scaricabile dallo smartphone. Si chiama Gubbio Welcome Card la nuova carta salva tempo, taglia file e soprattutto in grado di far risparmiare turisti e cittadini grazie agli sconti su musei, servizi, ristoranti ed esperienze. A presentare l’ultima arrivata in tema di turismo e promozione della città, questa mattina, sono stati Maddalena Vantaggi, designer del territorio, e Filippo Manuali, graphic designer, che, insieme al sindaco di Gubbio Filippo Stirati e all’assessore alla Cultura Oderisi Nello Fiorucci, hanno lanciato il nuovo prodotto.

Advertisement

«Un modo per dare il benvenuto a chi arriva in città – ha spiegato Maddalena Vantaggi – per proporre al turista una serie di esperienze a prezzi vantaggiosi e per creare una rete di operatori che in ogni momento possono entrare a far parte della Gubbio Welcome Card». La carta, un servizio realizzato da Magnetour con il contributo del Comune di Gubbio e in collaborazione con Umbriamarche, sarà “tematica”, ossia pronta ad essere declinata, in termini di esperienze enogastronomiche, visite e soggiorni, per ogni stagione turistica della città. Si parte con l’edizione “Tartufo”, valida fino al 30 novembre e contenente esperienze di ricerca e degustazione.

«Puntare sul turismo oggi implica una serie di competenze e specializzazioni – ha sottolineato in conferenza stampa il sindaco Stirati – e oggi presentiamo un prodotto che propone al turista un intero territorio, nell’insieme delle sue eccellenze e delle specificità dei suoi prodotti. Tutte le offerte che ampliano la possibilità di godere della città in termini di giornate di permanenza sono da perseguire e da coltivare. E anche per questo il rapporto con le Marche è fondamentale: c’è una vicinanza storica, culturale ed economica, con concreti terreni di integrazione, che stiamo valorizzando e che nei prossimi anni si invererà in concreti progetti e grandi proposte turistico culturali».

Anche l’assessore al Turismo Oderisi Nello Fiorucci ha parlato di “un’idea coerente con la strategia che portiamo avanti da anni, e che vede il territorio come contenitore di prodotti pensati e proposti per soddisfare specifici target. La card, in questo senso, è esattamente un selezionato menu di attività ed esperienze che forniamo a chi arriva a Gubbio, un luogo nel quale si possono soddisfare determinate passioni grazie a una rete di operatori economici pronti a fare il loro lavoro e sostenuti in questo dall’amministrazione”. La carta è acquistabile collegandosi al portale web http://www.gubbiowelcomecard.it , che contiene anche tutte le informazioni sui musei, le attività e gli operatori aderenti al progetto.

#turismo #sconti #servizi #card #welcome

Advertisement