Advertisement

Nuovo stadio Curi, la Cdp dice di sì e il Comune si è impegnato a trovare le risorse. In due anni (o poco più) si può fare

3 Settembre 2020

POLE POLITIK di MARCO BRUNACCI | Incontro di Roma positivo. Il progetto dovrebbe costare intorno ai 25-30 milioni, ma è ancora prematuro quantificare, mentre è certo che nascerà sopra i campetti, accanto al vecchio sito. Con cubatura commerciale invariata

di Marco Brunacci

Advertisement

PERUGIA – Un passo avanti per il nuovo stadio Curi, previsto – come anticipato da Cityjournal due settimane fa – sopra gli attuali campetti, accanto allo sito attuale dello stadio a Pian di Massiano. L’esito dell’incontro tra amministrazione comunale di Cassa depositi e prestiti (Cdp) è da considerare positivo.

La Cdp ha deciso di prendere in considerazione il progetto, anche se chiede maggiori lumi sulla fattibilità economica.
E infatti l’impegno della giunta Romizi, con il sindaco in testa, è stato proprio quello di assicurare, per la prossima riunione, un “profilo” finanziario dell’operazione, con tutti i costi, e con l’impegno del Comune di trovare il denaro necessario di sua competenza.
Si tratta per altro di un impegno che difficilmente potrebbe essere inferiore ai 25-30 milioni, ma indubbiamente è il momento giusto per mettersi in gioco, tra nuove norme e flusso di finanziamenti, anche in forma di prestito.
Quindi: il passo in avanti c’è stato, il prossimo appuntamento è già fissato, sapendo che di fatto non ci sarà aumento della cubatura commerciale, come invece era nel progetto inizialmente avanzato dal Perugia calcio, con l’assistenza del team che ha condotto l’operazione-stadio a Brescia.
I tempi per il nuovo impianto? Se adesso si accelera un po’ (e si va un po’ più velocemente dei tempi ai quali ci si è abituati a Perugia, con la filosofia del passo per volta e sempre su terreno solido, imposta dal sindaco Romizi), in due anni tra progettazione ed esecuzione si rischia di vedere lo stadio nuovo, e si risolverebbero le gravi questioni di sicurezza del vecchio stadio attualmente utilizzato.
Se poi fossero 2 anni e mezzo non sarebbe un dramma. L’importante è partire. Uno stadio nuovo, per una città, è sempre un vettore per lo sviluppo. E magari porta bene come quando sorse lo stadio Curi.

#perugia #stadio #curi #marcobrunacci #polepolitik

Advertisement