Advertisement

La droga ora si vende come in Formula Uno: c’è il pit stop dello spaccio

9 Settembre 2020

Auto affiancate e scambio più veloce possibile. Ma la polizia vede tutto

PERUGIA – La droga? Ora si vende anche in stile pit stop: le auto che si affiancano e si fermano meno tempo possibile, con dose e contanti passati attraverso i finestrini.

Advertisement

Un passaggio, però, che l’altro giorno non è stato così repentino da sfuggire ai poliziotti della squadra volante impegnati in un servizio di controllo del territorio. Gli agenti infatti hanno notato due auto, affiancate l’una all’altra, ai bordi di una strada, con le persone all’interno intente a scambiarsi, ognuna dal proprio abitacolo, un oggetto di colore azzurro (presumibilmente banconote da 20 euro) e un altro piccolo oggetto, che hanno intuito potesse essere droga. Quando si sono accorti della polizia, i due alla guida hanno ripreso subito la marcia, ma gli agenti hanno capito chi – tra i due – potesse essere lo spacciatore, mentre l’acquirente è riuscito a dileguarsi. La macchina inseguita dalla Volante a un certo punto ha arrestato bruscamente la corsa e dal finestrino destro è volato via qualcosa, che – quando poche centinaia di metri più avanti la polizia è riuscita a bloccare l’auto – è risultato essere un involucro con circa un grammo di cocaina più 60 euro in banconote da venti.

Alla guida, invece, un cittadino albanese di 34 anni, con numerosi precedenti specifici per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, che è stato, su disposizione dell’autorità giudiziaria, denunciato per il reato di detenzione e spaccio, mentre l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della questura di Perugia ha richiesto il nulla osta alla sua espulsione dal territorio nazionale.

#perugia #polizia #droga

Advertisement