Advertisement

«In Umbria effetti di tre crisi: serve un piano di rilancio»

20 Settembre 2020

I sindacati alla Regione. A ottobre la presentazione delle proposte di Cgil, Cisl e Uil con Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri

PERUGIA – Si è tenuto nei giorni scorsi il programmato incontro tra i tre segretari di Cgil, Cisl e Uil dell’Umbria e la presidente della Regione Donatella Tesei. Al tavolo si è discusso prioritariamente della situazione economica e sociale della regione.

Advertisement

I segretari hanno sottolineato come questi mesi di pandemia rischino di «far saltare il banco», visto che in Umbria si sommano ormai gli effetti di tre crisi: quella finanziaria del 2008, quella del terremoto del 2016 e questa straordinaria attuale dovuta alla pandemia. Il risultato di questa somma è il crollo del pil regionale, la crescita della disoccupazione, lo spopolamento. «È assolutamente necessario – hanno detto alla presidente i tre segretari umbri Vincenzo Sgalla (Cgil), Angelo Manzotti (Cisl) e Claudio Bendini (Uil) – un piano di rilancio per l’Umbria, un progetto partecipato e condiviso da tutti gli attori sociali regionali, che cambi radicalmente le scelte delle politiche di sviluppo fatte in questi anni». Per i sindacati occorre ripartire da santità publica e territoriale, investimenti su industria 4.0, welfare innovativo e superamento della precarietà del lavoro. Per questo è stato annunciato alla presidente che il prossimo 13 ottobre, alla presenza dei segretari nazionali Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri, i sindacati umbri presenteranno le loro proposte per l’Umbria.

#economia #regione #umbria #cgil #cisl #uil

Advertisement

This website uses cookies.