Advertisement

I Talismani per tempi incerti di Vasco Brondi ad Assisi OnLive

5 Settembre 2020

Da non perdere anche la passeggiata letteraria con Gabriella Genisi

ASSISI (Perugia) – Una giornata all’insegna della letteratura e della musica prenderà il via domani (6 settembre) ad Assisi, nell’ambito della prima edizione di Assisi OnLive, progetto promosso dalla Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco, il Piccolo Teatro degli Instabili, l’Associazione Culturale Riverock, l’Associazione Umbra Canzone e Musica d’Autore e l’Associazione Culturale Zona Franca, con il patrocinio e la co-organizzazione del Comune della Città di Assisi.

Advertisement

Si inizia alle 9.30 con una passeggiata letteraria con Gabriella Genisi, durante cui la scrittrice si confronterà con Anna Maria Romano sull’ultimo suo libro “I quattro cantoni” e sull’intrigante protagonista, il commissario Lolita Lobosco. Il ritrovo è alle 9 ad Armenzano. Lungo il percorso si passerà per il suggestivo Mulino Buccilli, fino ad arrivare a San Giovanni di Collepino. Si farà poi rientro ad Armenzano. Prevista la possibilità di pranzare con la scrittrice presso l’agriturismo Le Cocce a Località Pian della Pieve (costo 25 euro, prenotazione obbligatoria entro oggi, possibilmente alle 12). L’evento si realizza in collaborazione con Associazione Culturale Clizia.

Alle 18 la Rocca Maggiore sarà invece teatro di una delle sette tappe estive di “Talismani per tempi incerti”, tour di Vasco Brondi, che dopo aver concluso un anno e mezzo fa il progetto artistico de “Le luci della centrale elettrica”, torna ad esibirsi dal vivo con uno spettacolo nato proprio in questi mesi così particolari e complicati, tra canzoni, poesie, riflessioni e sonate per pianoforte, violoncello e chitarre soliste. Ad accompagnare l’artista sul palco saranno Andrea Faccioli (chitarra), Daniela Savoldi (violoncello) e Angelo Trabace (pianoforte). «Ci sono momenti in cui l’arte più chiaramente può essere un anticorpo, le poesie degli oracoli, la filosofia un ulteriore sistema immunitario, le canzoni risvegliarci, la letteratura proteggerci – scrive l’artista – Tutto quello che sembrava inutile perché non funzionale si è dimostrato fondamentale per passare attraverso i momenti inaspettati, anzitutto per me. Non avevo previsto di suonare quest’estate ma la bellezza delle proposte, la dimensione intima che in questo caso non è una mia richiesta strana ma una condizione necessaria, l’idea di queste sonate per pianoforte, violoncello e chitarre distorte e la possibilità di condividere le cose che sto leggendo e di ritrovarsi dopo questo periodo assurdo, sono state un richiamo irresistibile. Mischiare alle mie canzoni, altre canzoni che ho sempre ascoltato e scritti che mi sono sempre rimasti dentro e tornati in mente come anticorpi in questi tempi di incertezza. Incontrarsi, ritrovarsi nello stesso luogo fisico. Riportando fuori i corpi in posti stupendi, tutti insieme, distanziati e attenti ma insieme».

Assisi OnLive proseguirà fino al prossimo 17 settembre.

#assisi #vascobrondi #musica #assisionlive20

Advertisement