Turismo innovativo, arriva Macerata Tour: percorsi digitali in una città a più dimensioni

6 Agosto 2020

Un modo nuovo di visitare i luoghi d’interesse turistico-culturale della città, utilizzando strumenti fisici e digitali, alla scoperta di itinerari indicati con segnaletica interattiva ed elegante. Scopritelo…

Redazionale sponsorizzato

MACERATA – Macerata Tour è il progetto di turismo che valorizza la città e le sue bellezze attraverso un modo innovativo di visitare i luoghi d’interesse turistico-culturale. Integra infatti strumenti fisici e digitali, segnalando gli itinerari e i luoghi di principale interesse della città con una segnaletica interattiva ed elegante realizzata con forme, colori e materiali studiati per integrarsi al meglio nel tessuto urbano cittadino.

«Macerata Tour è un vero museo a cielo aperto della città. Con questo progetto offriamo prima di tutto una città gentile e accogliente, – sottolinea Stefania Monteverde, assessora alla Cultura e al Turismo del Comune di Macerata -. Ognuno può pianificare il suo viaggio fin da casa individuando trekking urbani costruiti su misura per fare esperienze personalizzate».

Macerata Tour offre a Macerata una nuova versione di turismo nell’era post-covid, in un momento in cui è necessario prevedere la possibilità di visitare città d’arte e centri storici in modo sicuro, in piccoli gruppi di famiglie o amici. L’applicazione è infatti raggiungibile da smartphone al sito www.maceratatour.it e ciascuno può, già da casa, creare un proprio itinerario alla scoperta della bellezza e delle tradizioni della città.

La cartellonistica innovativa presente poi sul posto, composta da circa 60 tabelle e totem installati in tutto il territorio, è una vera e propria guida a 360° che segnala i punti d’interesse raccontandone la storia attraverso testi, immagini, video e racconti. Grazie infatti all’integrazione nella segnaletica fisica di QR Code e Tag NFC offre al turista l’accesso immediato mediante smartphone a contenuti multimediali come audioguide in italiano, inglese e cinese, video e immagini.

La web-app (PWA – Progressive Web App) intuitiva e gratuita che consentirà l’accesso a tutti questi contenuti non prevede procedure di download, ma si codifica come strumento immediatamente disponibile attraverso i dispositivi personali solo grazie a una connessione internet. Fruibile in modo completamente anonimo, grazie a un’interfaccia semplice e dinamica, consentirà in modo agile di muoversi attraverso gli strumenti di navigazione e seguire itinerari prestabiliti o personalizzabili.

Oltre alle informazioni legate ai luoghi d’interesse della città la web-app racconta attraverso parole, immagini e suoni anche le tradizioni locali, dal saltarello alle ricette tipiche e ai vini del territorio, con il fine di offrire al viaggiatore un’esperienza totalizzante, emozionale e coinvolgente.

«Macerata Tour rappresenta la ripartenza del turismo, la voglia di ricominciare e la risposta del Comune di Macerata alla volontà di crescita e innovazione dei propri cittadini, – sono le parole del sindaco Romano Carancini. – Con questo strumento Macerata si presenta al mondo come città sempre più accogliente e innovativa, pronta a mostrarsi nella sua veste migliore. La prestigiosa Lonely Planet ha consacrato le Marche tra i più bei luoghi da visitare e Macerata è tra le dieci destinazioni da non perdere. Amazon ci ha inserito tra le 20 #Vacanzeinitalia come città da vedere della regione. Da cittadino maceratese e da sindaco sono profondamente orgoglioso».

Dal mese di luglio, per offrire una migliore fruizione ai tanti visitatori che hanno scelto il capoluogo come meta turistica, sono stati ampliati gli orari di apertura del circuito museale di Macerata che comprende i Musei civici di Palazzo Buonaccorsi (con il Museo della Carrozza, il piano nobile dedicato alle sale di Arte antica e quello superiore che ospita le sale di Arte moderna), lo Sferisterio www.sferisteriomacerata.it, il Teatro Lauro Rossi, la Torre civica, Palazzo Ricci (momentaneamente chiuso per lavori), la Biblioteca Mozzi Borgetti, l’Ecomuseo di Villa Ficana, i ruderi di Helvia Recina e il Museo di Storia naturale appena riaperto al pubblico

Veduta di Macerata
Sferisterio Alfredo Tabocchini
Palazzo Buonaccorsi, galleria dell’Eneide
Museo di storia naturale
Helvia Recina, ruderi
Antico orologio con automi
Case di terra dell’ecomuseo Villa Ficana
Buonaccorsi arte moderna
Biblioteca comunale Mozzi Borgetti, una delle sale antiche
Interno del teatro Lauro Rossi

Info e orari di apertura


  • Musei civici di PALAZZO BUONACCORSI e ARENA SFERISTERIO
    Da martedì a domenica dalle 10 alle 19
  • ECOMUSEO CASE DI TERRA VILLA FICANA
    Sabato e domenica dalle 16 alle 20 con  prenotazione su liveticket.
    Lunedi chiuso. Chiuso dal 10 al 17 agosto compresi
    Per visite in altri orari: 0733/470761
  • MUSEO DI STORIA NATURALE (ingresso gratuito)
    Martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 9.00 alle 12.00
    Mercoledì dalle ore 15.00 alle 18.00
    Prenotazione al numero 0733/256385.

Per garantire una maggiore sicurezza, dovuta alle misure obbligatorie di contenimento del Covid-19, gli ingressi alle strutture sono al momento contingentati, pertanto si consiglia la prenotazione al Punto informativo Tipico Tips, piazza della Libertà, aperto da martedì a domenica 10.30/13 – 14.30/17.30, tel. 0733 060279 – macerata@sistemamuseo.itwww.macerataculture.it