Advertisement

Evasione e furto in una profumeria: in carcere pluripregiudicato di Città di Castello

1 Agosto 2020

Viola i domiciliari e…

CITTÀ DI CASTELLO (Perugia) – Nel pomeriggio venerdì i carabinieri di Città di Castello hanno arrestato un 34enne pluripregiudicato, residente nel capoluogo tifernate ma di origine marocchina, «noto per la sua indole particolarmente violenta ed assolutamente refrattaria al rispetto delle leggi» che, raccontano proprio i militari, «nel tempo si è reso autore di una moltitudine di reati»: arrestato nel 2016 dai carabinieri di San Giustino per tentato omicidio, denunciato nel 2019 da quelli di Città di Castello per «un scippo in danno di una 82enne alla quale aveva strappato la borsa», arrestato ancora una volta a maggio scorso dai militari del Norm di Città di Castello per «una rapina consumata presso la farmacia Ducci di Città di Castello».

Advertisement

Scarcerato il 15 luglio e confinato ai domiciliari, dovendo scontare ancora una pena di 2 anni e 10 mesi, non ha resistito alla tentazione di uscire. E di delinquere ancora, secondo i militari di di Città di Castello che dopo appena 5 giorni lo hanno denunciato per evasione e per furto, in una profumeria del centro. Nei confronti dell’uomo, a quel punto, è scattato un nuovo ordine di carcerazione. Eseguito solo lunghe ricerche, che «si sono protratte a lungo essendo il 34enne resosi irreperibile, venendo infine  individuato nel pomeriggio di ieri in San Giustino, dai Militari delle Stazioni Carabinieri di San Giustino ed Umbertide, fattivamente collaborati nelle operazioni anche dagli Agenti della Polizia locale di San Giustino».

L’uomo è stato quindi arrestato e associato alla casa circondariale di Capanne, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Advertisement