Advertisement

«Boom di turisti in Umbria»

12 Agosto 2020

Pastorelli: funzionano le azioni di rilancio dell’immagine del territorio

PERUGIA – «Raccogliamo con soddisfazione i dati snocciolati da Federalberghi che parlano di boom di visitatori e turisti per l’Umbria nel mese di agosto 2020. Segnale importante di come le azioni di rilancio dell’immagine del nostro territorio messe in atto dalla Giunta Tesei stiano funzionando a dovere». È quanto dichiara in una nota dell’Assemblea legislativa il capogruppo Stefano Pastorelli a nome dei consiglieri regionali della Lega.

Advertisement

«I tempi in cui il Pd umbro sponsorizzava per errore la Val d’Orcia toscana e gli chalet in Trentino – prosegue Pastorelli – sono finiti. La promozione capillare e ad ampio raggio dell’Umbria ‘bella e sicura’ viene fatta oggi in maniera seria e lungimirante. Lo testimoniano i numeri rilanciati da Federalberghi che sottolineano tassi di occupazione dell’85 per cento, agriturismi al completo da giorni e alberghi dei centri storici riempiti nonostante l’Umbria in passato non sia mai stata meta primaria nel mese di agosto. Visitatori e turisti che non sono andati all’estero hanno quindi deciso di trascorrere in Umbria le proprie vacanze. Evidentemente il messaggio di una regione che ha lottato in maniera egregia contro il covid-19, diventando esempio a livello nazionale per le strategie di contenimento del contagio, è passato bene. E questo nonostante i beceri tentativi di Pd e M5S di infangare l’ottimo lavoro svolto dall’assessore Coletto e di denigrare l’immagine dell’Umbria solo per scopi di propaganda. Ancora una volta sono i fatti a premiare il buon lavoro della Lega e del governo regionale a guida Donatella Tesei».

«Al Pd – continua Pastorelli – rimane il rancore di chi ha lasciato una regione nel disastro più totale, mentre noi ci prestiamo con impegno e perseveranza a ricostruirla. Questi sono i primi risultati positivi, merito del sistema sanitario regionale, del quadro politico e amministrativo di una regione che ha cambiato colore e ancora prima lo ha fatto nei comuni. A questi signori lasciamo il compito di organizzare i viaggi degli immigrati in Italia. Noi – conclude – pensiamo invece a organizzare i viaggi di chi vuole passare qualche giorno di vacanza nella nostra regione, approfittando di paesaggi, strutture, ospitalità, cibo e ambiente».

#turismo #umbria

Advertisement