Advertisement

«”Valentini” di Elce? Preoccupati per la scelta del Comune»

29 Luglio 2020

«Il peggior modo di governare una città è quello della non decisione, del rinvio delle scelte»: l’opinione di Zuccherini e Bistocchi (Pd)

di Francesco Zuccherini e Sarah Bistocchi*

PERUGIA – Abbiamo saputo ieri (martedì 28 luglio, ndr) dai giornali, insieme alla maggior parte dei genitori degli alunni della “Valentini” di Elce, che, contrariamente a quanto definito alcune settimane fa, i lavori di ristrutturazione del plesso scolastico verranno rinviati all’anno successivo. Esattamente come già fatto con l’istituto “Ciabatti”, l’amministrazione decide di rimandare tutto di un anno.

Advertisement

Eppure la scelta di dividere la riqualificazione di questi due importanti e storici plessi scolastici in due annualità differenti, così da diminuire la problematica della riallocazione delle classi, era una scelta (stranamente) giusta dell’Amministrazione, che garantiva una visione d’insieme delle problematiche delle scuole della città. Così facendo non si risolve un problema ma, semplicemente, si decide di rinviarlo all’anno successivo. La richiesta da parte dell’Amministrazione di non aumentare il numero di iscritti, poi, ci lascia ulteriormente basiti. Per caso si chiede di non fare le prime classi il prossimo anno? O di sperimentare un inopportuno numero chiuso? Abbiamo anche dei dubbi sulla liceità di questa richiesta.

Il peggior modo di governare una città è quello della non decisione, del rinvio delle scelte. Mettendo la testa sotto la sabbia e rinviando a domani i problemi di oggi, questa Giunta non sta facendo un buon servizio alla città.

*Consigliere e capogruppo Pd in Consiglio comunale, riceviamo e pubblichiamo

#scuola #edilizia #comune #pd

Advertisement