Advertisement

Prima infanzia, cambia il regolamento per i servizi socio-educativi

2 Luglio 2020

Nuovi punteggi: le tabelle aggiornate

PERUGIA – La giunta ha approvato, su proposta del vice sindaco ed assessore alle politiche scolastiche Gianluca Tuteri, le modifiche al regolamento per l’accesso ai servizi socio educativi per la prima infanzia.

Advertisement

Ora l’atto passa all’esame della competente commissione consiliare e poi del Consiglio comunale per la definitiva approvazione. La delibera, in sostanza, consente di recepire la proposta contenuta nell’odg del consigliere di Progetto Perugia Nicola Volpi approvato lo scorso 16 dicembre 2019 dal Consiglio comunale. Tra le principali novità, che modificano il comma 1 dell’articolo 6 (graduatoria) vanno segnalate le seguenti:

nella sezione B (condizione del minore) introduzione di punteggio per chi era presente nella lista d’attesa dell’anno precedente.

Nella sezione C (composizione nucleo familiare), la novità principale riguarda i fratelli gemelli per i quali la domanda sarà unica ed indivisibile evitando, come può accadere ora, che i fratelli vengano ammessi in scuole diverse. Inoltre viene previsto un punteggio in favore del nucleo che sia in attesa di un ulteriore figlio (nuova gravidanza).

Nella sezione D (condizione lavorativa dei genitori) le novità riguardano l’assegnazione di punteggi più alti in favore dei genitori/studenti, dei genitori che siano volontari del servizio civile, dei genitori che hanno tipologie di contratto flessibile (co.co.co, interinale, ecc.).

Di seguito la nuova tabella:

A) CONDIZIONI DI PRIORITÀ ASSOLUTA

Lett.CondizionePunti
A1Bambino/a con disabilità (con certificazione medica)300
A2Bambino/a in affido familiare/adozione segnalato dal Servizio competente250
A3Bambino/a inserito/a in nucleo familiare in gravi difficoltà con provvedimento del Tribunale per i minorenni200
A4Bambino/a con grave situazione di disagio socio-psicologico legata al nucleo familiare (con relazione dell’assistente sociale)200

B) CONDIZIONE DEL MINORE

Lett.CondizionePunti
B1
Bambino/a con fratello/sorella già frequentante dall’anno precedente e ancora in età utile per la frequenza al nuovo anno scolastico12
B2Orfano o figlio naturale riconosciuto da un solo genitore25
B3Figlio/a di genitori separati o divorziati (si allega copia dei relativi atti)10
B4Figlio/a convivente con un solo genitore senza altri adulti presenti nel nucleo familiare6
B5Figlio/a convivente con un solo genitore con altri adulti presenti nel nucleo familiare3
B6Figlio/a di genitori riconosciuti entrambi invalidi dal 67% al 100% (si allega certificato di invalidità)20
B7Figlio/a di genitori di cui uno riconosciuto invalido dal 67% al 100% (si allega certificato di invalidità)10
B8Presenza in precedente lista di attesa (per coloro che avevano sottoscritto la domanda nel periodo del bando di iscrizione del precedente anno scolastico)4

C) COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE

Lett.CondizionePunti
C1Altri figli nella fascia d’età 7-14 anni1 per figlio
C2Altri figli nella fascia d’età 0-6 anni2 per figlio
C3Nuova gravidanza in corso (con certificazione medica)3
C4Gemelli (domande indivisibili)5
C5Familiare facente parte dello stesso nucleo familiare bisognoso di cure e assistenza con disabilità grave o invalidità al 100% (allegare documentazione)6

D) CONDIZIONE LAVORATIVA DEI GENITORI

Lett.CondizionePunti
D1Disoccupato (iscritto alle liste di disoccupazione al Centro dell’impiego)5
D2Studente non lavoratore con obbligo di frequenza7
D3Studente non lavoratore senza obbligo di frequenza6
D4



D4a

D4b

D4c

D4d

D4e

D4f
Lavoratore dipendente o autonomo con orario di lavoro:
– fino a 15 ore settimanali
– da 16 a 23 ore settimanali
– da 24 a 30 ore settimanali
– da 31 a 36 ore settimanali
– da 37 ore settimanali in poi
– coadiuvante il coniuge nell’impresa familiare




7

8

9

10

11

10
D5Volontario Servizio Civile o praticante in attesa di sostenere l’esame di Stato8
D6Lavoratore con contratto di lavoro flessibile (es. tempo determinato, somministrazione, co.co.co.) inferiore a 12 mesi7
D7Lavoratore non occupato che documenti una attività lavorativa di almeno 90 giorni negli ultimi 12 mesi5
D8Casalinga/o pensionata/o3
D9Sede lavorativa in forma prevalente fuori del Comune di Perugia (almeno 25 Km)3
D10Lavoratore con impegno di lavoro notturno di almeno 5 notti al mese2
D11Studente lavoratore3

«Abbiamo accolto con favore la proposta del consigliere Volpi, che ringrazio, di revisione del regolamento – ha commentato il vice sindaco Gianluca Tuteri – perché la stessa consente di migliorare un servizio che già oggi rappresenta un’eccellenza per la città di Perugia. Ciò va in linea con quanto preannunciato da sindaco e giunta in sede di illustrazione delle linee di mandato, ossia l’impegno a rafforzare i servizi per minori, mantenendo alta la qualità e l’equità. Peraltro le modifiche consentono di rimodulare il testo, piuttosto datato, del Regolamento, aggiornandolo alle nuove e rinnovate esigenze dell’utenza così da tutelare le categorie più bisognose».

#perugia #comune #primainfanzia #regolamento

Advertisement